Valutazione, con sperimentazione in campo, degli effetti agro-ambientali dell'utilizzo di biomasse da rifiuti in agricoltura

Già da alcuni anni la Provincia di Pavia ha avviato progetti finalizzati alla sperimentazione in campo per testare gli effetti dell'impiego dei rifiuti organici trattati in agricoltura, attraverso la loro analisi e l'analisi dei suoli e del prodotto agricolo ottenuto. Detti rifiuti organici consistono in fanghi di depurazione di derivazione civile/ agroalimentare condizionati tramite compostaggio. Studi di questo tipo, a lungo termine, sono significativi in un'ottica di tutela dei terreni agrari, in quanto si andranno a valutare: l'eventuale inquinamento indotto da tale pratica agricola, l'apporto o il depauperamento della sostanza organica presente e di altri componenti minerali, la sicurezza alimentare del prodotto ottenuto. Considerato il peso dell'attività agricola all'interno del panorama produttivo pavese, è evidente l'importanza di questa sperimentazione che, per il suo carattere interdisciplinare, ha visto impegnati entrambi i Settori della Divisione Ambiente e il Settore Agricoltura e comporta la collaborazione di diversi soggetti del mondo agricolo, della Pubblica Amministrazione e di istituti di ricerca.

La sperimentazione avrà durata triennale, 2006/ 2008; i risultati del primo anno possono essere consultati nella sezione "atti".

Il 16 febbraio 2006, presso il Centro Ricerche sul Riso di Castello d'Agogna, ha avuto luogo il 2° Convegno sulla nutrizione del riso e la fertilità della risaia, organizzato da Provincia di Pavia, Ente Nazionale Risi e Dipartimento Produzione Vegetale dell'Università di Milano, durante il quale sono stati presentati i risultati ottenuti dalle prime sperimentazioni in campo. Gli atti del Convegno sono disponibili nella sezione atti.