Esami per i consulenti dei mezzi di trasporto

Alla Provincia, ai sensi del D.lgs 112/98, compete l'organizzazione e la gestione degli esami per l'accertamento dell'idoneità professionale all'esercizio dell'attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto su strada.

Prova d'esame

Per quanto riguarda il programma d’esame, ai sensi dell’art. 5 comma 3 della L. 8/08/1991 n. 264, le discipline sono le seguenti:

a) circolazione stradale;

b) trasporto di merci;

c) navigazione;

d) Pubblico Registro Automobilistico (P.R.A.);

e) regime tributario attinente il settore.

L’esame consiste in una prova scritta basata su quesiti a risposta multipla predeterminata, vertenti sulle materie sopra elencate.

A ciascun candidato verrà consegnata una scheda, predisposta dalla Commissione, contenente venticinque quesiti, cinque per ciascuna delle cinque discipline oggetto dell’esame.

Per ogni quesito la scheda prevede quattro risposte: per ciascuna delle quattro risposte, il candidato dovrà barrare l’opzione “V” se ritenuta vera o “F” se ritenuta falsa.

La prova d’esame ha una durata di due ore ed è superata dai candidati che risponderanno in maniera esatta ad almeno quattro dei cinque quesiti previsti per ogni disciplina del programma d’esame.

 

Condividi