DUL: Dote Unica Lavoro Terza Fase

Dote Unica Lavoro è un’iniziativa della Regione Lombardia realizzata con il contributo del Fondo Sociale Europeo (a valere sul POR FSE 2014 -2020) che si propone di favorire un supporto alla riqualificazione professionale e inserimento lavorativo, tramite servizi al lavoro e attività formative gratuite, modulate in base alle difficoltà e ai fabbisogni professionali di ciascuno nella ricerca del lavoro.

 

 

 

 

Dote Unica Lavoro prevede la possibilità, per la persona, di fruire di un paniere di servizi funzionali ai fabbisogni di qualificazione e/o inserimento lavorativo, il cui valore viene determinato tramite un rinnovato modello di profilazione (‘profiling’) che tiene conto del genere, dell’età e della carriera lavorativa del singolo disoccupato.

 Chi può richiedere la Dote

·         disoccupati con almeno 30 anni di età e non superiore ai 65 anni, residenti e/o domiciliati in Lombardia;

·         occupati sospesi in unità produttive/operative ubicate in Lombardia che siano percettori di un ammortizzatore sociale.

 

Caratteristiche della Dote

La persona ha a disposizione una dote ossia uno specifico budget, entro i limiti del quale concorda con l’operatore i servizi al lavoro o alla formazione funzionali alle proprie esigenze di occupazione e/o qualificazione.
In particolare, l’operatore una volta verificati i requisiti della persona, ne supporta la profilazione nel sistema informativo regionale che definisce in automatico l’appartenenza ad una fascia di intensità d’aiuto. Il budget varia in relazione alla fascia di intensità di aiuto cui la persona è assegnata.

 

Come richiedere la Dote

È prevista una procedura di assegnazione a sportello, secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande on line e fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Gli interventi sono ritenuti ammissibili sulla base dei criteri di:
– rispetto dei requisiti di ammissibilità dei soggetti destinatari
– completezza e regolarità della documentazione trasmessa
– rispetto del termine e delle modalità di richiesta della dote.
In seguito all’esito positivo dei controlli di completezza e di conformità dei dati dichiarati rispetto ai requisiti previsti, l’operatore riceve dal sistema informativo una comunicazione di accettazione riportante i servizi concordati, l’importo della dote e l’identificativo del progetto e ne consegna copia al destinatario.
La persona interessata deve rivolgersi a un operatore accreditato al lavoro o direttamente agli sportelli dei Centri per l’Impiego di Pavia e Voghera munita di CRS o CNS con PIN per sottoscrivere la domanda di partecipazione e Piano di Intervento Personalizzato.
La presa in carico è su appuntamento.

 

Cosa fa il Centro per l’Impiego

·       verifica i requisiti e le caratteristiche per determinare la fascia di intensità di aiuto;

·       aiuta la persona a definire un Piano di Intervento Personalizzato (PIP);

·       eroga servizi di politica attiva.

Tutti i servizi sono gratuiti per il cittadino.

L’intervento Dote Unica Lavoro è realizzato nell’ambito delle iniziative promosse dal Programma Operativo Regionale cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo.

www.fse.regione.lombardia.it

 

Per maggiori informazioni: rivolgersi ai nostri Centri per l’Impiego:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Condividi