29/03/2013 Carla Gilardini (Gruppo Francia)

Ecco come tutto iniziò

Mattina del 17 marzo: tutte noi pronte a partire destinazione Bordeaux.  Lasciamo quindi alle spalle tutto ciò che è sicuro e famigliare per intraprendere un soggiorno di tre mesi nel paese che ha fatto delle parole "libertà, uguaglianza e fraternità" il proprio tratto caratterizzante. Bagaglio alla mano e check-in in bella vista,  poi, senza quasi neanche accorgercene, ci ritroviamo comodamente sedute sulle confortevoli poltroncine della compagnia aerea easyJet. In poco meno di due ore atterriamo sul suolo francese. Giusto il tempo per recuperare il nostro bagaglio da stiva e di orientarci,  che subito veniamo accolte da Marcelo, il quale si è occupato della ricerca e organizzazione dei nostri stages.

Egli ci consegna una borsa contenente le informazioni utili su Bordeaux e ci accompagna in centro per una visita veloce della città. Mi fermo a pranzare in una creperia, dove ho modo di gustare una "gallette" veramente "gourmande" gustosa. Mentre tutte le ragazze del gruppo vengono accompagnate nei rispettivi alloggi, io, Caterina e Fatma ( due mie amiche) visitiamo un pochino la città.  Ore 18.30 circa Marcelo accompagna me e le mie compagne di residence all'Appart Suite Hotel di Merignac nei pressi dell'aeroporto di Bordeaux. Si tratta di una residenza molto carina, pulita ed equipaggiata. Una cena veloce,  sistemazione dei bagagli ed una doccia rigenerante sono le premesse indispensabili per un buon riposo ed un ancora migliore risveglio. "Mais oui, je me trouve en France!! Bonjour tout le monde!!!! " Cosa c'è di meglio ora di una visita iniziale di Bordeaux?  

Ciò che mi ha maggiormente colpito finora è stata la place du Grand Theatre. Quest'ultima è infatti un maestoso edificio caratterizzato da imponenti colonne che si stagliano verso il cielo. Anche il monumento alla memoria dei girondini, nelle immediate vicinanze,  ha particolarmente catturato la mia attenzione grazie alla meticolosa cura per il dettaglio che lo contraddistingue. 18 marzo: on commence le cours en langue francaise de l'INFA. Si tratta di una scuole di formazione professionale situata a Gradignan. Il nostro prof Alexi è molto simpatico, cordiale e ben preparato.  Le lezioni sono interessanti: affrontiamo svariati argomenti quali cinema, stampa, la geografia della francia, la storia del vino di Bordeaux e le espressioni idiomatiche tipicamente francesi.

Abbiamo persino l'occasione di vedere un film in francese. Insieme al nostro prof Alexi ci rechiamo oltretutto in un locale tipico situato vicino alla porta medievale. Alexi ci offre un calice di ottimo vino bianco e ci fornisce alcune regole basilari su come degustare il vino. Ridendo e scherzando le ore trascorrono veloci.  Il tempo dell'apprendimento in aula è ormai giunto al termine ed io mi preparo ad affrontare la mia prima esperienza lavorativa" en dehors de l'Italie" fuori casa, in veste di receptionist presso l'hotel IBIS BORDEAUX AEROPORT situato a Merignac. Sono trascorsi solo 5 giorni dall'inizio del mio periodo formativo e, escludendo il primo giorno in cui mi sentivo un po' spaesata, dal secondo giorno in poi tutto ha iniziato a piacermi: colleghi e ambiente di lavoro,  la possibilità costante di parlare in lingua migliorando così il mio francese ed il contatto con persone non solo francesi ma anche di altre nazionalità.  

Grazie progetto LEONARDO! !    A risentirci per i prossimi articoli e buon week end!!! 

Condividi