A Sanguié, in Burkina Faso, il progetto cofinanziato dalla Provincia di Pavia per la registrazione anagrafica

Grazie anche al contributo della Provincia di Pavia – attraverso le risorse messe a disposizione con il Bando per la Coesione Sociale - la Comunità di Sant’Egidio sta portando avanti con impegno il progetto Bravo!, programma per la registrazione delle nascite per il rafforzamento dello stato civile in Burkina Faso.


Nei Comuni rurali della provincia di Sanguié sono stati recentemente consegnati armadi, arredi d’ufficio e materiale necessario alla registrazione: materiale di cancelleria, registri e moduli in bianco donati agli uffici dello stato civile per facilitare il lavoro di registrazione e la conservazione degli atti. Tale donazione è stata possibile anche grazie al sostegno della Provincia di Pavia nell’ambito delle Politiche di cooperazione internazionale “La Provincia di Pavia – spiega l’Assessore Francesco Brendolisesegue con attenzione i progetti ai quali contribuisce e che fanno del nostro territorio una provincia solidale e attenta alle situazioni di miseria in cui versano molti Paesi del Sud del mondo. La situazione di crisi che sta attraversando il nostro Paese non ci deve distogliere da gesti di solidarietà verso i paesi in via di sviluppo. Questo dà senso alla parola solidarietà che non può e non deve avere confini”.
Questo progetto, in particolare, vuole togliere dall’invisibilità migliaia di bambini. Basti pensare che al momento due bambini su tre nell’Africa Sub-Sahariana non sono registrati all’anagrafe. Dal punto di vista legale, cioè, è come se non esistessero.

Info:
http://www.bambini-invisibili.org/2013/05/a-sanguie-in-burkina-faso-sono-arrivati.html?spref=fb

Condividi