Missione istituzionale in Senegal

A metà marzo si sono conclusi i lavori di ristrutturazione della Rianimazione dell'Ospedale Regionale di Ziguinchor e il termine della costruzione del nuovo dispensario del villaggio rurale di Koubanao, nella regione naturale della Casamance nel sud del Senegal, dove Comitato Pavia Asti Senegal lavora da oltre vent’anni con i partner locali. Su sollecitazione dei partner senegalesi è stata effettuata una missione istituzionale tra il 23 marzo ed il 1 aprile coinvolgendo i rappresentanti istituzionali di Comune di Pavia, Provincia di Pavia, Fondazione Policlinico San Matteo, Università di Pavia e Ordine degli Ingegneri di Pavia.


I finanziatori diretti di queste iniziative sono la Fondazione Prosolidar di Roma (con 145.000 euro in tre anni) e il Comune di Pavia (con 20.000 euro in due anni), ma hanno collaborato al progetto più ampio “Programma di appoggio ai servizi socio-sanitari della Regione di Ziguinchor (Senegal)” tanti soggetti diversi come l’Ordine degli ingegneri di Pavia che ha collaborato e collaborerà nella progettazione e monitoraggio dei lavori del dispensario e dell’Ospedale (in particolare le consulenze dell’ing. Alessandro Tomasi, coordinatore della Commissione Cooperazione Internazionale dell’Ordine, dell’ing. Barbara Ferma e dell’ing. Gian Paolo Romanin), l’Ordine dei Medici di Pavia (che ha garantito dal 2009 ad oggi circa 35 borse di studio a giovani specializzandi del Policlinico San Matteo – soprattutto della Scuola di Specializzazione in Pediatria che hanno trascorso ciascuno 2/3 mesi di stage presso l’Ospedale Regionale di Ziguinchor), la Provincia di Pavia che ha seguito e facilitato gli scambi istituzionali ed è intervenuta direttamente in progetti correlati come il rafforzamento della diga di Coubanao, il CICOPS (Centro Internazionale Cooperazione per lo Sviluppo dell’Università di Pavia) che ha finanziato alcune borse di studio per la specializzazione di alcuni medici senegalesi a Pavia e sta intessendo interessanti legami con l’Università di Ziguinchor ed il Policlinico San Matteo che ha concesso ai propri specializzandi di formarsi in Senegal per un periodo e che con il supporto dei bio-ingegneri del Banco Informatico Tecnologico e Biomedico ha messo e metterà a disposizione beni strumentali per l’Ospedale di Ziguinchor che sono partiti a Marzo con un container. Sul lato senegalese, oltre al supporto ricevuto dalla locale ambasciata italiana e dall’UTL del Ministero degli Esteri Italiano a Dakar, si è rafforzata una già stretta collaborazione con Ospedale Regionale di Ziguinchor, Direzione Generale della Sanità Regionale, Servizi Tecnici dello Stato, Consiglio Regionale di Ziguinchor, Comunità Rurale di Coubalan, Associazione KDES e villaggio di Koubanao.
Su sollecitazione dei partner senegalesi è stata effettuata una missione istituzionale tra il 23 marzo ed il 1 aprile prossimo coinvolgendo i rappresentanti istituzionali di Comune di Pavia, Provincia di Pavia, Fondazione Policlinico San Matteo, Università di Pavia e Ordine degli Ingegneri di Pavia.  L’invito dei partner senegalesi ha visto l’inaugurazione delle due strutture a Ziguinchor ed a Koubanao, la discussione con la direzione dell’Ospedale Regionale riguardante il proseguimento del progetto (la costruzione del pronto soccorso) ed un passaggio presso l’UTL di Dakar.

Condividi