"Progettare la Parità in Lombardia 2012"

Fino a martedì 16 ottobre 2012 si possono presentare le domande di contributo.
La Regione Lombardia ha attivato l'iniziativa regionale "Progettare la parità in Lombardia 2012".
L'iniziativa finanzia interventi sul territorio nell'ambito delle aree tematiche della medicina di genere e salute delle donne e della lotta agli stereotipi e alle discriminazioni di genere.

Possono presentare un progetto le associazioni iscritte all'Albo regionale delle associazioni, movimenti e organizzazioni femminili 2011 e gli enti locali aderenti alla Rete regionale dei Centri Risorse Locali di Parità.

L'iniziativa ha lo scopo di contribuire all'effettiva attuazione del principio di parità e di pari opportunità attraverso la valorizzazione del ruolo delle reti associative che operano in Lombardia nell'ambito di queste tematiche, realizzando interventi sul territorio nell'ambito delle seguenti aree tematiche:

  • Medicina di genere e salute delle donne;
  • Lotta agli stereotipi e alle discriminazioni di genere.

Nell'ambito dell'iniziativa, le associazioni, tra quelle iscritte all'Albo Regionale delle associazioni, movimenti e organizzazioni femminili 2011, che per disposizioni dello statuto o dell'atto costitutivo non perseguano fini di lucro, e gli enti locali aderenti alla Rete regionale dei Centri Risorse Locali di Parità possono presentare un progetto per richiedere alla Regione un contributo per la realizzazione di un'iniziativa sul loro territorio.
Il progetto può consistere nelle seguenti tipologie di iniziativa:

  • Attivazione e sviluppo di servizi alle donne (es. centri risorse, centri donna, centri antiviolenza, telefoni donna, sportelli informativi);
  • Iniziative di divulgazione (convegni, seminari tematici, prodotti di diffusione e promozione ecc.)

Il progetto su cui si richiede al contributo deve rispondere alle seguenti caratteristiche:
1. Le domande di contributo possono essere presentate solo dai soggetti sopra indicati e solo in forma di partenariato (da tre o più soggetti che si mettono insieme).
2. Il contributo massimo ottenibile è di € 5.000,00, e corrisponde al massimo al 50% del bilancio complessivo del progetto.
3. È necessario attenersi alle aree tematiche specificate nel documento contenente criteri e modalità dell'iniziativa regionale (allegato A del decreto). Può essere scelta una sola area tematica.

Le domande devono essere consegnate entro martedì 16 ottobre 2012 al Protocollo generale della Giunta Regionale o presso gli sportelli di protocollo delle Sedi territoriali regionali, oppure inviate tramite posta elettronica certificata alla casella Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  previa sottoscrizione da parte del legale rappresentante, mediante l'apposizione della firma elettronica (nativamente presente sulla Carta Regionale dei Servizi - CRS) oppure mediante firma digitale rilasciata da uno degli organismi certificatori riconosciuti a livello nazionale.

Data apertura: 24 luglio 2012 Scadenza: 16 ottobre 2012

Soggetti ammessi al finanziamento: associazioni iscritte all'Albo Regionale delle Associazioni Femminili 2011; enti locali aderenti alla Rete regionale dei Centri risorse di parità.

Scarica la domanda e la scheda di presentazione del progetto.

Condividi

Allegati:
Scarica questo file (Allegato A - Criteri di ammissione.pdf)Allegato A - Criteri di Ammissione[Allegato A - Criteri di Ammissione]57 kB
Scarica questo file (Allegato B - Domanda e sheda di presentazione progetto.doc)Allegato B - Domanda e scheda di presentazione progetto[Allegato B - Domanda e scheda di presentazione progetto]149 kB
Scarica questo file (Estratto BURL_SO_30_24-7-2012.pdf)Estratto BURL[Estratto BURL]380 kB