Avviato con successo il progetto dell'’Assessorato alle Pari Opportunità della Provincia di Pavia Family Friendly in Area Agricola

L’Assessorato alle Pari Opportunità della Provincia di Pavia ha avviato un progetto finanziato da Regione Lombardia, attraverso il Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013, in collaborazione con Regione Lombardia, Direzione Generale Agricoltura, C.C.I.A.A. di Pavia, Gruppi di Azione Locale, Gal Alto Oltrepo e Gal Lomellina e il diretto coinvolgimento delle associazioni datoriali di categoria agricola provinciali.

 

Al primo incontro in oltrepò presso l’Agriturismo Montini, in cui si è stata approfondita la tematica della multifunzionalità agricola, si è riscontrato un ampio consenso e partecipazione delle imprenditrici agricole; all’incontro era presente la consigliera provinciale Martina Draghi che ha portato i saluti istituzionali della Provincia .

Il progetto pilota integrato intende promuovere e individuare, nello start-up di una rete di imprese femminili in ambito agricolo-turistico-valoriale, uno strumento di crescita e di sviluppo economico-sociale del territorio. In particolare, il progetto intende realizzare una rete di imprese agricole e agrituristiche femminili contraddistinte da una connotazione "family friendly". caratterizzata da servizi e strutture "a misura di famiglia", per lo sviluppo di nuove forme di ricettività che potranno valorizzare, soprattutto in una provincia a connotazione agricolo - rurale come quella pavese, le capacità femminili in termini di accoglienza e trasmissione della cultura locale nella piena coscienza delle proprie potenzialità.

La sfida dell'Expo 2015, inoltre, ben si sposa con tale progettualità in quanto, i visitatori, avranno necessità di ospitalità sul territorio lombardo e questo, nel contempo, darà vita ad un'opportunità che il mondo agricolo non potrà lasciarsi sfuggire.

Questo progetto è inoltre una risposta a quanto evidenziato dal PSR 2007-2013 “Patto per la promozione dell'Uguaglianza di Genere”.

Condividi