Ticinum Gospel Choir e Sherrita Duran in concerto per AISM

Sabato 23 gennaio alle 21, nella chiesa di Santa Maria del Carmine, il Ticinum Gospel Choir  e la  cantante californiana Sherrita Duran si esibiranno in concerto in favore della sezione pavese di AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla

 

Spiega Marco Sacchi, presidente di AISM Pavia:  “Siamo particolarmente lieti di questa sinergia con gli amici del Ticinum Gospel Choir, da sempre attenti alle nostre necessità,  favorita dall’organizzazione del Nuovo Teatro Capsoni. Quest’anno la somma che la generosità dei pavesi ci consentirà di raccogliere durante il concerto sarà destinata all’attività degli psicologi Luigi Collivasone e Patrizio Sisto a supporto dei pazienti affetti da sclerosi multipla e dei loro familiari. Per i pazienti AISM finanzierà le prime sei sedute”.

 

Organizzato da Nuovo Teatro Capsoni – Ago Filo Fantasia, il concerto del 23 gennaio è stato possibile anche grazie alla sensibilità e alla disponibilità di don Daniele Baldi,  parroco di santa Maria del Carmine. 

 

Il Ticinum Gospel Choir è il coro gospel di PAVIA composto da persone di età compresa tra i 20 e i 60 anni: "Il nostro coro è nato come un gruppo di persone che, amanti del bel canto, hanno imparato a condividere momenti di impegno, come le prove settimanali, e momenti di svago. Da questo affiatamento è  nata un' Associazione Culturale senza fini di lucro, per aiutare il prossimo, esibendosi in pubblico e collaborando con altre corali, dando così l’avvio alla realizzazione di concerti benefici Gospel" si legge sul sito del Ticinum Gospel Choir che da febbraio 2011 ha avuto l'onore di essere nominato membro ufficiale dell'Italian Gospel Choir, il coro gospel che rappresenta l'Italia e a cui sono state conferite due medaglie di rappresentanza dal Presidente della Repubblica.

 

Vorrei ricordare in questa occasione anche la figura di Gabriele Roveda, nel cui ricordo abbiamo iniziato anni fa questa sinergia con il Ticinum Gospel Choir” sottolinea il presidente di AISM Pavia Marco Sacchi che conclude “L’incontro di sabato 23 sarà un’ottima occasione per ascoltare grande musica e contribuire ad alleviare la sofferenza dei nostri amici affetti da sclerosi multipla”.

Condividi