Sabato 10 e domenica 11 torna la mela di AISM

Sabato 10 e domenica 11 ottobre torna la "Mela di AISM": in oltre trenta piazze della provincia di Pavia sarà possibile contribuire, mediante l'acquisto di un sacchetto di mele, alla ricerca scientifica contro la sclerosi multipla

 

Sabato 10 e domenica 11 ottobre in decine di piazze della provincia di Pavia torna la “Mela di AISM” per sostenere la ricerca contro la sclerosi multipla e raccogliere fondi per sconfiggere questa temibile malattia di cui ogni quattro ore viene fatta una nuova diagnosi. La sclerosi multipla è una delle più gravi malattie del sistema nervoso centrale, è cronica, invalidante e imprevedibile. Dura tutta la vita e può manifestarsi in persone di qualsiasi età e condizione. L'esordio è in età giovanile fra i 20 e i 40 anni e si manifesta per lo più con disturbi del movimento, della vista e dell'equilibrio, con un decorso diverso da persona a persona.

 “Torniamo in piazza, in oltre trenta piazze pavesi, per aiutare la ricerca scientifica contro la sclerosi multipla, per combattere questo male e per cercare allo stesso tempo altri volontari che vogliano unirsi a noi nelle molteplici attività a favore dei malati” spiega Marco Sacchi, presidente della sezione provinciale pavese di AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla, che invita quanti volessero dare una mano in questa Associazione o a recarsi ai banchetti sabato e domenica prossimi oppure a scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Le cifre di questo male sono impressionanti: 2 a 1 è il rapporto fra donne e uomini con sclerosi multipla, oltre 75000 sono le persone malate in Italia ma a questo fa da contraltare oltre diecimila volontari impegnati in tutta la penisola nell'aiuto ai malati. Grazie alla ricerca scientifica esistono terapie in grado di rallentare il decorso della malattia e di migliorare la qualità della vita delle persone malate anche se la causa e la cura risolutiva ancora non sono state trovate. Per questo è indispensabile sostenere la ricerca scientifica.

Sarà possibile acquistare la “mela di AISM” e contribuire alla ricerca scientifica sabato 10 e domenica 11 ottobre a Pavia in Piazza della Vittoria, a Pavia nella parrocchia Don Luigi Orione dinanzia al sagrato, a Vigevano in Piazza Ducale sotto il porticato Cariparma, a Voghera sotto il porticato dinanzi a Intesa San Paolo, a Vidigulfo, a Corteolona in piazza Verdi angolo capitello Chiesa, a San Giorgio Lomellina in Piazza della Chiesa, a Vellezzo Bellini e a Giovenzano sempre in Piazza della Chiesa.

Solo il sabato a Bereguardo in Piazza della Chiesa e a Casorate Primo in Piazza Contardi.

Solo la domenica nelle rispettive Piazza della Chiesa a Pieve Porto Morone, a Badia Pavese, a Zerbo, a San Zenone e a Copiano, a Tromello in Piazza Camegi, a Ferrera Erbognone,a Frascarolo, a Baselica Bologna e a Suardi nelle rispettive Piazze della Chiesa, a Valle Lomellina in pIazza del Mercato, a Giussago, Certosa di Pavia, Motta Visconti in Piazza della Chiesa, a Pieve del Cairo sul sagrato e a Gerenzago solo la domenica mattina nella Piazza della Chiesa

Condividi