Interventi a favore degli studenti con disabilità nella scuola secondaria di secondo grado anno scolastico 2015/2016

Le funzioni finora in capo alle Province riguardanti studenti con disabilità sensoriale e studenti con disabilità frequentanti le scuole secondarie di 2° grado, non rientrano tra quelle enumerate dalla Legge n. 56/2014 (cd. Legge Delrio) come fondamentali. La Provincia di Pavia comunque, in attesa di ulteriori chiarimenti legislativi che precisino competenze e finanziamenti, intende assicurare il proprio impegno nella ricerca di risposte positive ai diritti di inclusione sociale e scolastica degli studenti con disabilità 

Regione Lombardia con la L.R. 08/07/2015, n. 19 “Riforma del sistema delle autonomie della Regione e disposizioni per il riconoscimento della specificità dei territori montani in attuazione della legge 7 aprile 2014, n. 56”, ha dato le sue “prime disposizioni finalizzate al riordino delle funzioni conferite alle Province, in attuazione dell’art.1, comma 89 [quelle non fondamentali] della legge 7 aprile 2014, n. 56 ... omissis… e dell’accordo sancito nella Conferenza unificata dell’11 settembre 2014….”, ed ha definito all’art. 2 “confermate in capo alle province…. omissis…. le funzioni già conferite all’entrata in vigore della presente legge …..”, senza, peraltro, fare cenno alcuno a servizi per studenti con disabilità.

Si precisa che gli interventi, relativi alle necessità di assistenza educativa scolastica e di trasporto fino ad ora attuati (con riferimento agli anni scolastici 2013/2014 e 2014/2015), sono stati possibili grazie al contributo sostanziale e imprescindibile di Regione Lombardia, al quale sono state aggiunte ad integrazione risorse provinciali in percentuale ridotta. La Provincia di Pavia comunque, in attesa di ulteriori chiarimenti legislativi che precisino competenze e finanziamenti, intende assicurare il proprio impegno nella ricerca di risposte positive ai diritti di inclusione sociale e scolastica degli studenti con disabilità sulla base delle risorse attuali e di quelle che dovessero intervenire, al fine di garantire il diritto allo studio e l’avvio delle attività scolastiche per tutti i ragazzi della Provincia.

Si chiede pertanto la collaborazione dei Comuni interessati per un confronto costruttivo sulle possibili azioni da intraprendere in vista dell’imminenza del nuovo anno scolastico 2015/2016.

Si invitano i Comuni interessati (che hanno cioè ricevuto la richiesta di assistenza educativa scolastica o di assistenza alla comunicazione per uno o più studenti risiedenti nel Comune da parte di un Istituto superiore) a segnalare entro il 31 agosto 2015 a questa Provincia le necessità di assistenza previste per il periodo settembre/dicembre 2015 utilizzando la modulistica allegata (tenuto conto del limite massimo di 10 ore di assistenza settimanale per studente e della necessità che la Diagnosi Funzionale riporti l’indicazione della richiesta di assistenza educativa scolastica).

Nei primi giorni di settembre gli uffici della Provincia saranno a disposizione per un confronto diretto con i responsabili dei settori interessati in modo da programmare gli interventi e tenuto conto delle oggettive difficoltà finanziarie dell’Ente.

Sul sito della Provincia verranno indicati i giorni e gli orari destinati agli incontri con i Comuni.

Allegato modulo richiesta rimborso

Per informazioni rivolgersi a:

 

Maddalena Corippo

Settore Sviluppo e Lavoro

Servizi alla persona e all’Impresa

Provincia di Pavia

Piazza Italia, 5

27100 Pavia

Tel. 0382/597858 / ore 8.30 - 12.00

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Condividi