LOMBARDIA CONCRETA (CONtributi al CREdito per il Turismo e l’Accoglienza), ecco il sostegno alle imprese nel settore del turismo e del commercio

“Lombardia Concreta” è un’iniziativa che intende sostenere il sistema delle imprese lombarde che operano nel settore dell’accoglienza turistica alberghiera ed extra alberghiera, dei pubblici esercizi (bar e ristoranti) e del commercio alimentare al dettaglio, per la realizzazione di interventi di riqualificazione delle strutture e per progetti di miglioramento qualitativo dei servizi offerti, anche in occasione di Expo 2015.

 

Finlombarda in qualità di soggetto gestore opera in concorso a Regione Lombardia nel pagamento degli interessi sulle operazioni di credito effettuate dagli Istituti di Credito a favore delle imprese commerciali e turistiche destinatarie del presente bando.

Il programma Lombardia Concreta prevede anche l’attivazione del “Fondo plafond a copertura rischi per garanzie rilasciate a favore delle pmi del settore commercio e turismo” da parte di Confidi accreditati.


Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria complessiva del bando per le imprese è pari a € 10.000.000,00 così ripartiti:
€ 6.000.000,00 per imprese appartenenti al settore del turismo e € 4.000.000,00 per imprese appartenenti al settore del commercio.
La dotazione finanziaria complessiva del fondo plafond a copertura delle garanzie è pari a € 2.400.000,00.

A chi si rivolge

Alle micro, piccole e medie imprese operanti nel settore turismo e alle micro e piccole imprese operanti nel settore commercio.

Cosa finanzia?

“Grazie ad Expo 2015 – spiega l’Assessore Emanuela Marchiafava - le micro, piccole e medie imprese lombarde che operano nel settore dell’ accoglienza turistica (alberghiera ed extra alberghiera) e le micro e piccole imprese che operano nel settore dei pubblici esercizi (bar e ristoranti) e del commercio alimentare al dettaglio possono ancora accedere a Lombardia Concreta – CONtributi al CREdito per Turismo e Accoglienza, l’iniziativa di Regione Lombardia con il supporto di Finlombarda S.p.A., che mette a disposizione 10milioni di euro per riqualificare le proprie strutture e migliorare la qualità dei servizi offerti. Lombardia Concreta – prosegue l’assessore alle Politiche per lo sviluppo economico e Turismo della Provincia di Pavia - prevede la concessione di contributi in conto interessi per l’abbattimento del 3% dei tassi sui finanziamenti concessi dal sistema bancario convenzionato con Finlombarda S.p.A. I finanziamenti devono essere destinati a uno o più investimenti strutturali in beni materiali e nuove tecnologie, da realizzarsi in Lombardia, che risultino migliorativi rispetto allo stato attuale e in linea con i più elevati standard qualitativi del settore di riferimento, con importo compreso tra 30mila e 300mila euro (importo massimo agevolabile per singola impresa) e durata non inferiore a 24 mesi (durata massima agevolabile: 7 anni).

 

Questo l’elenco delle spese ammissibili:

a)     Opere edili e impiantistiche, funzionali all’ammodernamento e alla ristrutturazione dei locali e delle strutture di servizio e all’ampliamento e ristrutturazione di spazi comuni, pertinenziali e funzionali all’attività;
b) Arredi funzionali all’attività dell’impresa, ivi comprese palestre, piscine, saune, SPA e zone benessere;
c) Attrezzature e strumenti tecnologici per il miglioramento delle modalità di gestione delle strutture e dei servizi offerti;
d) Impianti e tecnologia per l’installazione di reti wifi gratuite a disposizione degli ospiti e clienti;
e) Interventi per l’efficientamento energetico degli edifici, per l’acquisto e l’installazione di impianti ad energia rinnovabile, per la parte non coperta da altre agevolazioni;
f) Mezzi di trasporto a trazione ecologica (veicoli: elettrici, ibridi, GPL, metano, classe minima Euro5, biciclette elettriche, minivan) strettamente legati alle attività d’impresa (es. mezzi collettivi per il trasporto gratuito dei clienti – veicoli commerciali) e immatricolati ad uso commerciale ed intestati all’impresa;
g) Attrezzature ed impianti per la sicurezza dei locali in cui sono esercitate le attività d’impresa.
h) Spese di progettazione, direzione lavori e collaudo tecnico, nella misura massima del 5% della somma delle spese di cui ai punti precedenti;i) Opere, arredi e attrezzature di cui alle lettere A,B,C finalizzate ad accrescere gli standard qualitativi ulteriori rispetto agli obblighi di legge per il turismo sostenibile.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

http://www.finlombarda.it/finanziamentieservizi/lombardiaconcreta2015

Condividi