Sabato 11 e domenica 12 ottobre torna la “Mela di AISM”

Torna sabato 11 e domenica 12 ottobre in tremila piazze italiane e in 29 piazze della Provincia di Pavia La mela di AISM”, il tradizionale appuntamento con la raccolta di fondi per aiutare la ricerca scientifica nella lotta alla sclerosi multipla, malattia che in Italia colpisce 72 mila persone e per la quale non esiste una cura risolutiva anche se la ricerca negli ultimi anni ha fatto molti progressi arrivando a elaborare terapie in grado di rallentare la progressione della malattia e di migliorare la qualità di vita delle persone.

La causa e la cura risolutiva tuttavia non sono state ancora trovate, per questo è fondamentale sostenere la ricerca scientifica oggi per garantire una migliore qualità di vita, per trovare nuovi trattamenti sempre più efficaci domani, trovare la causa della sclerosi multipla e la cura risolutiva in un futuro sempre più vicino. Aumentano i costi della ricerca scientifica proprio perché grazie alla diagnosi precoce è possibile scoprire quanto prima l’insorgere della malattia.

In provincia di Pavia è pronta a partire la macchina organizzativa predisposta dalla sezione pavese di AISM guidata da Marco Sacchi: “Abbiamo 1500 sacchetti di mele: torniamo in piazza per raccogliere fondi per combattere la sclerosi multipla e confidiamo nell’aiuto dei tanti amici e dei pavesi che si sono sempre dimostrati generosi nel darci una mano a lottare contro questa malattia”.

29 sono le piazze della provincia di Pavia dove saranno presenti i volontari di AISM e dai quali si potrà acquistare un sacchetto di mele e contribuire così alla ricerca scientifica. Sarà possibile acquistare la "Mela di AISM" sabato 11 e domenica 12 ottobre a Pavia in piazza della Vittoria, dove si potrà sottoscrivere la carta dei diritti del malato di sm, a Vigevano in Piazza Ducale, a Voghera in piazza Duomo lato Intesa San Paolo, a Vidigulfo in via Roma, a Corteolona in piazza Verdi - capitello chiesa,  a Genzone in piazza della chiesa, a Giovenzano in piazza della chiesa, a Vellezzo Bellini in piazza della chiesa, a Mede in piazza della Repubblica sabato mentre domenica in piazza della chiesa, a Frascarolo in piazza grande il sabato pomeriggio e la domenica pomeriggio, a Pieve del Cairo in piazza mercato sabato mattina e in piazza della chiesa domenica mattina, a San Giorgio Lomellina in piazza della chiesa.

Solo sabato 11 sarà possibile acquistare la mela di AISM a Casorate Primo in piazza Contardi e a Bereguardo in piazza della chiesa mentre solo domenica 12 sarà possibile farlo a Giussago nel porticato del Comune, a Borgo San Siro in piazza della chiesa, a Baselica Bologna in piazza della chiesa, a Tromello in piazza Campegi, a Valle Lomellina in piazza mercato, a Motta Visconti in piazza della chiesa, a Zerbo in piazza della chiesa, a Costa de' Nobili in piazza della chiesa, a Copiano in piazza centrale, a Suardi in piazza della chiesa, a Ferrera Erbognone in piazza della chiesa, a Certosa di Pavia in piazza della chiesa, a Badia Pavese in piazza della chiesa, a Pieve Porto Morone in piazza  della chiesa.

La ventinovesima piazza della provincia di Pavia in cui sarà possibile acquistare la mela di AISM sarà Salice Terme, solo la domenica, in piazza, grazie alla disponibilità del Gruppo 4x4 della Protezione Civile.

Il presidente della sezione pavese di AISM Marco Sacchi attende che i pavesi accolgano con la consolidata generosità l’appello che anche quest’anno lancia per la “Mela di AISM” e ringrazia  l’assessore provinciale Francesco Brendolise, il sindaco di Pavia De Paoli e il vice presidente di ANCI Cattaneo per il sostegno dato all’iniziativa.

 

Condividi