Pubblicato il bando "Distretti dell'attrattività", per la promozione di iniziative integrate del settore turistico e commerciale

Regione Lombardia ha pubblicato sul BURL n.29 del 17/07/2014 con Decreto n. 6759 il bando “Distretti dell’attrattività”, con il quale eroga contributi al fine di sviluppare politiche integrate tra i settori commercio e turismo che mirano a favorire l’attrattività del territorio.

 

Il provvedimento individua risorse complessive per 7 milioni di euro destinate a sostenere le seguenti tipologie di intervento:

  • Misure di incentivazione degli esercizi commerciali e turistici
  • Sviluppo e valorizzazione dell'offerta turistica e commerciale territoriale;
  • Interventi per la promozione e l'accoglienza;
  • Interventi di riqualificazione dei mercati e delle aree mercatali e iniziative di contrasto alla contraffazione e all'abusivismo commerciale;
  • Sviluppo e qualificazione del contesto urbano a supporto dell'attrattività turistica e commerciale.

La Regione intende promuovere la realizzazione di programmi integrati di valorizzazione delle eccellenze e delle vocazioni territoriali, per il tramite dei Distretti dell'Attrattività (DAT).

I DAT sono aree di aggregazione territoriale volontaria, con caratteristiche omogenee, per le quali soggetti pubblici e privati propongono in partenariato interventi di sviluppo integrato delle attività turistiche, attività commerciali e punti di interesse turistico, in grado di valorizzare sistemi integrati dell'attrattività turistica e commerciale.

Il bando è rivolto, in primis, ai Comuni lombardi. Capofila del DAT è un Comune, un'Unione di Comuni o una Comunità Montana della Lombardia, che agisce quale referente amministrativo unico verso Regione Lombardia in nome e per conto del partenariato e ne è responsabile.

Possono essere beneficiari, per il tramite del Capofila:

- imprese, singole o associate, con sede legale o operativa nel Distretto che operano nei settori commercio all'ingrosso e al dettaglio, riparazione di autoveicoli e motocicli, attività di servizi di alloggio e di ristorazione, attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse (i codici Ateco ammessi sono dettagliati nel bando);

- associazioni di rappresentanza delle micro, piccole e medie imprese del settore commerciale e turistico;

- associazioni, consorzi, cooperative e altri soggetti pubblici e privati che abbiano per oggetto la promozione e lo sviluppo turistico - commerciale del territorio.

Possono partecipare al DAT anche i Comuni Capoluogo di provincia ed i Sistemi Turistici, contribuendo così al suo consolidamento e alla sua estensione in termini di area vasta, senza però beneficiare dei contributi previsti.

La costituzione del DAT deve essere formalizzata con la sottoscrizione dell'Accordo di Distretto dell'Attrattività, che definisce il programma degli interventi. Ai fini dell'ammissibilità, l'Accordo deve essere sottoscritto da:

- un numero minimo di 7 Comuni oppure da comuni con un totale di almeno 70.000,00 abitanti residenti;

- almeno una delle associazioni di rappresentanza delle micro, piccole e medie imprese del settore commerciale e turistico.

Le richieste di contributo devono essere inviate dal Capofila a partire dalle ore 9,00 del 29 settembre 2014 e fino alle ore 12,00 del 30 ottobre 2014.

Per informazioni e chiarimenti sul bando sono disponibili:
- il sito www.commercio.regione.lombardia.it dove sarà attivata la sezione FAQ
- la casella di posta elettronica certificata Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per saperne di più vai al sito di Regione Lombardia: http://goo.gl/ltnA2p

 

Condividi

Allegati:
Scarica questo file (Ddg 14 luglio 2014  n. 6759.pdf)Ddg 14 luglio 2014 n. 6759.pdf[ ]243 kB