“Nuove tecnologie per il Made in Italy–sistema casa”: open-day per la promozione del corso

Nell’ambito dei progetti della Fondazione “Pavia città della Formazione” giovedì 16 febbraio (dalle ore 9 alle 13), si terrà l’OPEN DAY dell’Istituto Tecnico Superiore di via Cardano presso il Centro Europeo di Formazione e Ricerca in Ingegneria Sismica in via Ferrata 1 a Pavia.

 

L’iniziativa vuole illustrare il corso biennale “Nuove tecnologie per il Made in Italy – sistema casa”, l’unico percorso formativo del terzo grado d’istruzione attivo in tutta la provincia di Pavia.

A settembre partirà, infatti, la seconda edizione di questo corso finalizzato a una formazione molto specialistica e ad alto contenuto innovativo e specialistico, riservato a giovani diplomati di qualsiasi indirizzo.

A chiusura del corso biennale (per complessive 1800 ore di formazione comprensive di aula, laboratori e stage aziendali) sarà rilasciato il titolo di “Tecnico Superiore per l’innovazione e qualità delle abitazioni”.

Durante l’OPEN DAY, si potranno visitare le aule e i laboratori e parlare direttamente con i docenti coinvolti in un intervento formativo che, con l’apprendimento di competenze tecniche all’avanguardia, favorisce un inserimento diretto e qualificato nel mondo del lavoro.

“La Provincia guarda con grande interesse a questa iniziativa, che concorre a riallineare il sistema della formazione con il mondo del lavoro” – sostiene l’Assessore allo Sviluppo Economico e alla Formazione Emanuela Marchiafava " Non solo: la Provincia è tra i soci fondatori della Fondazione “Pavia Città della Formazione”, che si pone l’obiettivo di individuare e realizzare percorsi scolastici e formativi qualificati e specialistici che rispondano davvero alle esigenze di un mercato del lavoro sempre più complesso e stratificato, che richiede nuove professionalità e ricerca giovani che, fin dall’inizio della loro vita lavorativa possano vantare una preparazione tecnica e specialistica concorrenziale”.

Il terzo grado d’istruzione superiore è già da molti anni una realtà in moltissimi paesi della Comunità Europea, mentre in Italia solo da pochi anni sono stati avviati cinquantotto Istituti Tecnici Superiori.

“Crediamo importante, precisa ancora l’Assessore Marchiafava, offrire ai giovani del nostro territorio questa opportunità di studio presso questo ITS che è l’unico in tutta Italia a proporre il corso per diventare “tecnico superiore per l’innovazione e la qualità delle abitazioni”, una figura professionale davvero richiesta dal mercato delle costruzioni, nelle imprese di produzione di semilavorati per l’edilizia, nei laboratori di prova, nei servizi di pubblica utilità, quali i Vigili del Fuoco o la Protezione Civile, dal momento che ad esempio si apprendono tutte le tecniche di costruzione antisismiche”.

Condividi