Incontri di formazione sul progetto “Itinerari Turistici” della Provincia di Pavia

La promozione del Progetto Itinerari prosegue, e grazie alla pubblicazione della “Guida a 4 Itinerari Turistici della provincia di Pavia” e dei suoi quattro estratti, l’Assessore al Turismo della Provincia di Pavia, Emanuela Marchiafava, dedicherà due pomeriggi di formazione alle strutture ricettive, alle agenzie di viaggio che si occupano di incoming e alle guide turistiche.

L’ incontro per le strutture ricettive e le agenzie di viaggio si terrà il 15 aprile prossimo dalle ore 15 presso la Sala dell’Annunciata di Pavia, mentre il 16 aprile alle ore 15  l’Assessore incontrerà in Sala Ciro Barbieri le guide turistiche.

“Molte strutture ricettive ci hanno già comunicato la loro disponibilità a distribuire i materiali del Progetto Itinerari – dice l’Assessore Marchiafava - . Per questo abbiamo predisposto dei veri e propri kit espositivi contenenti i materiali cartacei relativi al progetto che potranno essere ritirati dagli interessati al termine dell’incontro” e continua: “Non solo le strutture ricettive, ma anche alcuni ristoratori stanno richiedendo il materiale. Così come molte associazioni che organizzano eventi sul territorio si sono dette disponibili a farsi promotrici del progetto Itinerari. Tutta questa rete, che si affianca agli Iat e agli Info Point già presenti sul territorio, candidandosi a promuovere il progetto, ne diventa un “Info Point Naturale”.

Perché formare sugli Itinerari Turistici?

“La comunicazione turistica ha un ruolo importantissimo per far conoscere e pubblicizzare le mete di un possibile viaggio. Saper costruire una immagine positiva di un prodotto turistico, in questo caso il nostro progetto itinerari, è fondamentale. La scelta di un ristorante, piuttosto che di un luogo culturale da visitare, è spesso influenzata dalla promozione fatta da chi è a contatto con i turisti. Insieme si può contribuire a far crescere la consapevolezza della bellezza del nostro territorio e farlo conoscere sempre di più”, conclude l’Assessore.

 

Condividi