Brezza: piste cicloturistiche connesse a Vento

La Provincia di Pavia si candida al bando della Fondazione Cariplo  “BREZZA: piste cicloturistiche connesse a VENTO” con  un progetto di mobilità ciclistica di cui è titolare. “Il bando – spiega l’Assessore alla Mobilità Paolo Gramignasi pone l’obiettivo di favorire la fruizione sostenibile dei territori attraversati da VENTO, la ciclovia di oltre 600 chilometri che, seguendo il Po, collegherà Torino a Venezia. Stiamo lavorando ad un progetto che intende valorizzare elementi naturali, paesaggistici e culturali del nostro territorio, ma anche promuovere l’intermodalità consentendo al turista di alternare l’utilizzo della bicicletta a quello del treno e del trasporto fluviale”.

 

Il costo stimato del progetto è di € 214.000,00 di cui € 150.000,00 a carico dei fondi Cariplo ed € 64.000,00 quale cofinanziamento del partenariato. Prevede la realizzazione di uno studio di fattibilità di un percorso ciclopedonale che colleghi l’Oltrepò montano, dalla green way alla ciclovia del Po, con i territori nella provincia di Pavia a Nord del Po, passando per il Distretto del Commercio dei Giovi, fino a connettere il Basso Pavese e la rete sentieristica del Parco del Ticino.

Con riferimento a questa iniziativa la Provincia di Pavia è capofila di un partenariato nel quale saranno presenti più Enti di diverse tipologie e competenze quali: Legambiente Lombardia, la Fondazione per lo Sviluppo dell’Oltrepo Pavese Gal e il Distretto del Commercio dei Giovi, con possibilità di un futuro ampliamento.

Il Progetto ha già ottenuto il sostegno e  il coinvolgimento attivo di diversi portatori di interesse, compresa Regione Lombardia attraverso lo Ster. Verranno coinvolti anche AIPO, i comuni interessati dal tracciato, la Comunità Montana dell’Oltrepò Pavese ed il Consorzio del Basso Pavese. Verrà presentato anche alla Camera di Commercio di Pavia, alle Associazioni di categoria, alla FIAB (Federazione Italiana Amici Bicicletta Onlus), al Sistema Turistico Po di Lombardia ed all’Associazione Europea delle Vie Francigene.

Condividi