Azzerato il divario digitale, ora parte una nuova sfida: la banda ultralarga

Azzerato il divario digitale in tutta la Provincia di Pavia grazie agli interventi su 143 Comuni per un totale di circa 145.000 abitanti., ora parte una nuova sfida: Provincia di Pavia, Comune di Pavia e Comune di Vigevano hanno presentato oggi, con Telecom Italia, il superamento del divario digitale in tutti i comuni della Provincia ed annunciato l'intenzione da parte di Telecom Italia di sviluppare le reti a banda ultra larga in fibra ottica nell’area dei comuni di Pavia e di Vigevano che renderanno disponibili servizi innovativi a cittadini e imprese.

 

Nel corso dell’incontro Gianni Moretto,  Responsabile Open Access Nord Ovest di Telecom Italia, ha infatti annunciato l’intenzione da parte dell’Azienda di coprire presto Pavia e Vigevano con la banda ultralarga fissa. I comuni in questo modo si trasformeranno sempre più in città connesse a banda ultrabroadband verso un modello di Smart Cities sempre più necessario allo sviluppo del territorio.

Pavia e Vigevano si inseriscono così nel piano per lo sviluppo nazionale della rete in fibra ottica  di nuova generazione di Telecom Italia che prevede di raggiungere 600 città entro il 2016 per una copertura di oltre il 50% della popolazione. Un piano che potenzia quanto già fatto sul territorio, come precisa Gianni Moretto : “Si è recentemente concluso il piano di copertura dell’intera provincia con il servizio Adsl all’interno del progetto anti Digital Divide Lombardia, intervenendo su 143 dei 190 comuni pavesi, portando l’ADSL a circa 145.000 cittadini. Abbiamo azzerato il divario digitale in una provincia che risultava essere una  delle meno coperte di tutta la Regione”

Soddisfazione per i risultati fino ad ora raggiunti è stata espressa dall’Assessore all’Innovazione, Milena D’Imperio: “Un  grazie va sicuramente rivolto a Regione Lombardia, agli investimenti che Telecom Italia è riuscita a fare ma , mi sento dire, anche agli enti locali per la capacità che abbiamo avuto di supportare le attività di Telecom Italia sul territorio. E’ grazie a questa sinergia se siamo riusciti a raggiungere un obiettivo davvero importante non solo per i cittadini e le famiglie, ma soprattutto per le aziende che hanno bisogno di infrastrutture tecnologiche per vincere la sfida della competitività”.

Alessandro Cattaneo, Sindaco di Pavia: “La città sta lavorando per essere sempre più smart city.  L’obiettivo sarà centrato nel momento in cui si crederà tutti nella necessità di un  nuovo approccio culturale  che vedrà le amministrazioni locali impegnate in un modello di sviluppo del territorio coerente con i tempi che stiamo vivendo e le imprese pronte a cogliere questa sfida  per dare concretezza ad un progetto di smart city. Noi, in questi cinque anni, ci siamo mossi in questa direzione e siamo pronti a cogliere la sfida”.

 Anche Per quanto riguarda la rete mobile, a Pavia sono già disponibili i servizi 4G della nuova tecnologia  LTE Long Term Evolution grazie all’attivazione di 18 stazioni radio base TIM con una copertura outdoor di quasi l’80% della popolazione. Per quanto riguarda il comune di Vigevano, Telecom Italia ha appena avviato i lavori di copertura, che saranno completati entro la fine del 2014.

Andrea Ceffa, vice sindaco Vigevano: “ Sono felice che Telecom Italia abbia scelto Vigevano per la banda ultralarga. E’ una grande opportunità di sviluppo per il nostro territorio e va nella direzione che l’amministrazione comunale ha subito sposato, cioè quella del potenziamento delle infrastrutture digitali delle quali ne trarranno grande vantaggio non solo i cittadini ma soprattutto il tessuto imprenditoriale. Oggi sono orgoglioso di essere lombardo, pavese e vigevanese perché il nostro territorio  ha dimostrato di saper lavorare bene e spendere i soldi pubblici in maniera efficace e produttiva”.

 

Condividi