La provincia di Pavia all’avanguardia nell’orientamento scolastico grazie al progetto CON.D.OR.

Mercoledi 22 Gennaio 2014 dalle ore 9.00, presso l’Aula Foscolo dell’Università di Pavia in Corso Strada Nuova, si terrà la giornata di studi “Orientare per il futuro”, organizzato dal Dipartimento “Brain and behavioral Sciences” della Sezione Psicologia dell’Università di Pavia, col patrocinio della Provincia di Pavia, dell’Ufficio Scolastico Territoriale, dell’Ufficio Scolastico Regionale e la partecipazione della Dott.ssa Speranzina Ferraro, della ”Direzione Generale per lo studente, l’integrazione, la partecipazione, la comunicazione” del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Cos’è il progetto CONDOR?

Il “CONsiglio Di Orientamento” e’ l’iniziativa svolta nel 2013 finalizzata alla realizzazione di azioni di orientamento  per gli alunni che devono scegliere la scuola di secondo grado. Il progetto pavese, di fatto, anticipa di 2 anni le linee guida del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Il progetto – che ha visto la partecipazione in tutto il territorio provinciale di 33 scuole medie inferiori su 36 (comprese per la prima volta le 3 scuole paritarie) – è stato coordinato dalla Sezione Psicologia del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Pavia, diretto dalla professoressa Maria Assunta Zanetti, ed ha avuto la compartecipazione finanziaria dell’Assessore alle  Politiche per lo sviluppo Economico, Formazione Professionale, Turismo e Semplificazione Amministrativa, Emanuela Marchiafava.

“Grazie al progetto Condor, circa 3600 studenti delle scuole medie inferiori di tutta la provincia hanno ricevuto un profilo personalizzato per l’orientamento. I ragazzi sono stati sottoposti a test psico-attitudinali nel secondo quadrimestre del secondo anno, i cui risultati compongono sia il profilo personale di ogni studente – dato ai genitori - che il profilo di classe, che viene consegnato al consiglio di classe. Entrambi i profili sono resi noti durante il primo quadrimestre del terzo anno, in tempo per permettere una scelta più consapevole dell’indirizzo della scuola secondaria dopo la licenza media inferiore. Questo sistema, da noi introdottoconclude soddisfatta l’assessore Marchiafava - ha di fatto anticipato di due anni le linee guida del Ministero relative all’orientamento”.

Durante la giornata di studi di Mercoledì 22 gennaio, verranno presentati i risultati del progetto.

Nell’autunno del 2013spiega l’Assessore Marchiafava - gli operatori responsabili del progetto sono intervenuti in prima persona all’interno di ogni singola classe dove,  in presenza dell’insegnante, hanno proposto ai ragazzi delle attività laboratoriali, utili per una scelta consapevole rispetto alla Scuola Secondaria di secondo grado”.

Le cinque attività laboratoriali hanno interessato i seguenti argomenti:

1. La motivazione alla scelta: quanto gli studenti sono sicuri e pronti per la scuola che intendono frequentare.

2. Il metodo di studio:include l’autonomia nello studio e la capacità di organizzare i tempi e i modi per un apprendimento efficace.

3. L’autoconsapevolezza di sé: quanto i ragazzi sono in grado di proiettarsi nel futuro e sono consapevoli rispetto ai futuri cambiamenti che li coinvolgeranno.

4. La gestione dello stress in situazioni nuove: rispetto all’entrata in un nuovo ambiente, con regole e tempi differenti e maggiormente dispersivi.

5. La resilienza nel cambiamento (capacità  di affrontare le avversità della vita, di superarle e di uscirne rinforzato e addirittura trasformato positivamente): i fattori resilienti che possono intervenire a supporto del ragazzo in un momento di difficoltà.

In allegato la locandina della giornata di studi.

Info: http://labtalento.unipv.it/wordpress/

Condividi