Via Francigena: anche la Regione collabora alla promozione del percorso lombardo

Mercoledì 27 novembre alle ore 17, presso la sede della Regione Lombardia a Milano, verrà sottoscritto il Protocollo di Collaborazione tra Regione, Provincia di Pavia, Provincia di Lodi e “Associazione Europea delle Vie Francigene” finalizzato alla valorizzazione del tratto lombardo della Via Francigena.

 

Questo protocollo sancisce la collaborazione già da tempo avviata con Regione Lombardiadichiara l’assessore al Turismo, Emanuela Marchiafava – in particolare con l’Assessorato alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia per il rafforzamento delle sinergie finalizzate alla valorizzazione culturale della Via Francigena e al miglioramento della fruizione dell’antica Via nel suo tratto lombardo ”.

La Via Francigena costituisce una forte opportunità per “fare sistema”, integrando le libere iniziative sperimentali e di sensibilizzazione; inoltre valorizza la tipicità dei luoghi, favorisce la coesione tra gli attori locali, coinvolge i cittadini dei territori interessati e, ultimo ma non per questo meno importante, qualifica i servizi di accoglienza legati all’ospitalità dei pellegrini.

Siamo sicuriconclude l’assessore Marchiafava, che siglerà il Protocollo d’Intesa per conto della Provincia di Paviache la collaborazione da lungo tempo attivata per la promozione dell’antico percorso -  sia con la Provincia di Lodi, nell’ambito del Sistema Turistico Po di Lombardia, sia con l’Associazione delle Vie Francigene – riceva ora un ulteriore impulso alla valorizzazione del tratto lombardo della Via Francigena grazie alla diretta collaborazione della Regione Lombardia. Una bella notizia, ancor di più se si considera che proprio il “Rilancio della via Francigena” è una delle sessanta azioni previste nell’Agenda Italia per Expo 2015. Dal Governo in giù, tutte le istituzioni hanno ormai compreso l’importanza di un Grande Itinerario Culturale Europeo come la Via Francigena”.

In allegato copia del Protocollo d’Intesa

Condividi