Turismo, ora tocca alla Cina

Da Pechino arriva in visita uno dei più importanti tour operator: “Siamo interessati al riso e al vino”... Dal 2 al 4 ottobre uno dei più importanti tour operator cinesi, la Phoenix Travel Worldwide Co. di Pechino, sarà in visita nella nostra provincia. Wang Xiaozhi, una dirigente del tour operator orientale, verrà accompagnata durante la visita dall’Assessore al Turismo Emanuela Marchiafava.

 

Il tour operatorspiega l’Assessoreci ha espressamente richiesto di visitare aziende del settore risicolo e vitivinicolo, le colonne portanti delle nostre produzioni agricole. Visiteremo così una azienda della Lomellina ed una cantina del’Oltrepò. Sono molto soddisfatta di questo interesse cinese per le nostre produzioni enogastronomiche d’eccellenza, che dimostrano quanto è grande l’attenzione del colosso cinese per il nostro territorio”.

In realtà i tour operator stranieri in visita avrebbero potuto essere molti di più…

Regione Lombardia, in vista di Expo 2015, aveva invitato 35 tour operator per illustrare, oltre alle iniziative legate direttamente all’Expo, anche le bellezze turistiche della nostra regionespiega Emanuela MarchiafavaPurtroppo solo due di loro hanno deciso di approfondire la conoscenza delle bellezze turistiche lombarde: un tour operator americano ha deciso di visitare il lago di Garda e il tour operator cinese ha invece optato per il sud della Lombardia, approfondendo la conoscenza dei territori del Sistema Turistico Po di Lombardia, composto dalle Province di Pavia, Lodi, Cremona e Mantova”.

Per quale motivo i tour operator avrebbero “snobbato” la Lombardia, puntando invece su mete turistiche più tradizionali?

Credo che questo dimostriammette l’Assessorela bassa attrattività del territorio lombardo dal punto di vista del turismo. Evidentemente c’è ancora molto da fare per far conoscere la Lombardia nel mondo, non solo come terra di lavoro e di prodotti, ma anche come luogo di svago e turismo. In compenso sono soddisfatta che uno dei due tour operator che hanno deciso di visitare la Lombardia abbia scelto proprio il nostro territorio: il fatto che quattro Province lavorino in sinergia sta dando i suoi frutti. Pensando anche e soprattutto in prospettivaconclude Emanuela Marchiafavami auguro che il tour operator di Pechino possa tornare in Cina convinto dell’opportunità di inserire nel suo catalogo le escursioni e gli itinerari in provincia di Pavia e le visite ai luoghi delle nostre produzioni d’eccellenza perché nei prossimi anni i flussi turistici in arrivo dall’estremo oriente non potranno che aumentare.”

Condividi