Progetto SPRAR

Con il ruolo di ente capofila la Provincia di Pavia, insieme ad una rete di associazioni ed enti locali, si candida a far parte del progetto SPRAR, il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati. “Aderiamo convintamente a questo progetto di accoglienza integrata – ha detto oggi in conferenza stampa l’Assessore alla Coesione Sociale e Cooperazione Internazionale Francesco Brendolise – . Gli ottimi rapporti di collaborazione instauratisi tra Prefettura, Enti del Privato Sociale ed Enti Locali durante l’”emergenza Africa” cj hanno fatto capire che non dobbiamo avere paura dell’accoglienza e che con un buon lavoro possiamo abbattere il muro della indifferenza”.

Nei prossimi giorni sarà presentato il progetto per concorrere al bando che dà accesso al Fondo Nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo http://www.interno.gov.it/mininterno/export/site

Il progetto, se verrà approvato, garantirà  una azione di "accoglienza integrata"  con l’offerta iniziale di servizi di primi necessità quali vitto, alloggio, assistenza sanitaria, inserimento di minori a scuola seguita dalla costruzione di percorsi individuali di inserimento socio-economico.

Sono al momento 16 sedici le Province inserite nella rete di accoglienza con 3000 posti di ospitalità complessivi che consentono di accogliere ogni anno 6500 persone. “L’esperienza dell’emergenza Nord Africa – conclude Brendolise – ha avuto il merito di riaprire il dibattito sul sistema di accoglienza e sul ruolo che, anche a livello locale, si dovrebbe ricoprire”.

Condividi