Da Regione Lombardia il via libera al “Parco Tecnico Scientifico Scienza e Tech della Vita”

Posizionandosi al secondo posto della graduatoria regionale relativamente al  bando Aster il progetto “Parco Tecnico Scientifico Scienza e Tech della Vita”, capofila la Provincia di Pavia, ottiene da Regione Lombardia un finanziamento di € 780.000,00. Il cofinanziamento regionale, a fondo perduto, è destinato a concorrere alla copertura del 50% del costo complessivo per la realizzazione del progetto pari ad € 1.560.000,00

 

ll  progetto è realizzato da sei soggetti attuatori:

  • Provincia di Pavia
  • Università degli Studi di Pavia
  • Camera di Commercio di Pavia
  • Fondazione Banca del Monte
  • Società Polo Tecnologico Servizi srl
  • Società  Agroittica Acqua & Sole spa

 

Con il Parco Tecnico Scientifico i sei soggetti attuatori si propongono di attrarre investimenti nel settore delle scienze della vita, e in particolare nel biotech, sia “red” che “green”, nel biomedicale, nella nutraceutica e nelle biotecnologie rafforzando le sinergie tra enti locali, imprese, Università, Polo Sanitario e sistema bancario.

 “Sono molto soddisfatto del buon posizionamento ottenuto dal nostro progetto; questo risultato ci dà ragione del fatto che il biotech è un settore considerato strategico non solo per l'economia provinciale, ma per tutta la regione – dice Daniele Bosone, Presidente della Provincia di Pavia - . La bio e la nano-tecnologia, la bioinformatica, la robotica, la nanomedicina, la nutraceutica sono comparti che non solo hanno un alto potenziale di generare nuove imprese nel territorio, ma anche di attrarre localizzazioni di imprese da fuori regione oltre che di stimolare l’innovazione tecnologica e il riposizionamento competitivo delle imprese locali, dove la presenza di una filiera agro-alimentare diffusa nel territorio provinciale può divenire ambito di sperimentazione di modalità innovative di trasferimento tecnologico. Un esempio è la nutraceutica, che può coinvolgere agricoltura, alimentare, ospedali e università”

  Il progetto prevede la realizzazione di  cinque interventi:

Intervento n° 1

RISTRUTTURAZIONE DELL’EDIFICIO PROPRIETA’ DELL’UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PAVIA a titolarità dell’Università degli Studi di Pavia: Il progetto prevede la ristrutturazione del piano primo e di un locale al piano seminterrato di un edificio di proprietà dell’Università degli Studi di Pavia sito a Pavia, in Viale Taramelli 24. L’ immobile è destinato ad ospitare sia un incubatore d’impresa, sia spazi per l’insediamento di realtà in post-incubazione strategiche per mantenere una forte collaborazione tra imprese completamente operative, l'incubatore e l'università in una logica di sviluppo sul modello dei parchi scientifici più dinamici. Budget di spesa: € 440.000,00

 

Intervento n° 2

RISTRUTTURAZIONE DELL’EDIFICIO PROPRIETA’ DELLA PROVINCIA DI PAVIA, sito in P.zza Petrarca, a titolarità della Provincia di Pavia. L’edificio oggetto dei lavori di ristrutturazione è una porzione di immobile di proprietà della Provincia di Pavia) di circa 300mq. Il progetto prevede la partizione degli impianti al fine di rendere autonoma la porzione di immobile e la realizzazione di alcuni tavolati interni per creare nuovi spazi. Al termine dei lavori l’edificio, che ospiterà nove uffici e una sala riunione,  sarà messo a disposizione dalla Provincia di Pavia alla società Polo Tecnologico Servizi srl . Budget di spesa: € 60.000,00

 

Intervento n° 3

REALIZZAZIONE DELLA PIATTAFORMA “STRUMENTAZIONE R2B2 (RESEARCH TO BUSINESS/BIOTECHNOLOGY)” a titolarità della Società Polo Tecnologico Servizi srl: Il Servizio prevede di organizzare la gestione e l’accesso alla strumentazione attraverso un data base e un software di prenotazione disponibile on line.  Budget di spesa: € 24.200,00

 

Intervento n° 4

ACQUISTO DI ARREDI E DI INFRASTRUTTURE INFORMATICHE a titolarità della Società Polo Tecnologico Servizi srl: Si procederà all’acquisto di tutti gli arredi necessari a rendere operativa sia la sede di Piazza Petrarca che quella di Viale Taramelli, arredando sia gli spazi dedicati ad ospitare uffici sia gli spazi comuni. Sono inoltre previste strumentazioni in condivisioni quali Stampanti, fax e fotocopiatrice ed un servizio di segreteria telefonica a disposizione degli insediati, gestite attraverso la piattaforma di cloud. Budget di spesa: € 35.800,00

Intervento n° 5

ACQUISTO DI MACCHINARI, APPARECCHIATURE E ATTREZZATURE FUNZIONALI ALLA REALIZZAZIONE DI LABORATORI a titolarità della Fondazione Banca del Monte di Lombardia: La Fondazione Banca del Monte di Lombardia acquisterà la strumentazione e le attrezzature di ricerca necessarie a rendere operativi e funzionali i laboratori all’interno del Parco.. Budget di spesa: € 1.000.000,00

 

Oltre a questi interventi che prevedono un contributo diretto da parte di Regione Lombardia, la Società Agroittica Acqua&Sole S.p.A metterà a disposizione degli spin off “green” che si insedieranno nel Parco circa 2 ha di terreno, situati a pochi km da Pavia, nel Comune di Giussago, per la coltivazione sperimentale di sementi.

 

Sono soggetti aderenti, ossia hanno manifestato interesse alla realizzazione del progetto riconoscendone la rilevanza ai fini dello sviluppo del territorio interessato, i Comuni di Pavia e Giussago, la Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, la Fondazione Salvatore Maugeri, la Fondazione "Istituto Neurologico Nazionale C. Mondino", il Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica per il trattamento dei tumori – CNAO, il CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche - Istituto di Genetica Molecolare (IGM), Assobiotec, Assobiomedica, Confindustria Pavia, Gruppo Cariparma Crédit Agricole e 12 imprese private.

 

Condividi