Turismo, ecco tutti i numeri dello I.A.T. di Pavia da gennaio a giugno 2013

“Accogliere il turista con un sorriso sincero – commenta l’Assessore al Turismo della Provincia di Pavia, Emanuela Marchiafava - Questa è la prima regola che deve seguire chi si occupa di ospitalità e soprattutto chi svolge un’attività presso uno I.A.T., Ufficio Informazioni e Accoglienza. Ma soltanto il sorriso non è sufficiente, sono necessarie anche competenza e professionalità, ed il nostro personale è perfettamente all’altezza dei compiti richiesti”.

 

Da gennaio a giugno 2013, sono stati oltre 7mila i contatti gestiti dallo IAT di Pavia (oltre 5600 ingressi e 1700 telefonate), con oltre 4mila visitatori italiani che hanno varcato la soglia dell’ufficio al Broletto e più di mille gli stranieri. Singolo utente (45%) o in coppia (29%) chi ha richiesto informazioni e materiale turistico, con quasi la metà (45%) con un’età compresa fra i 30 e i 65 anni. Lombardi la maggioranza dei turisti (51%), seguiti dai piemontesi e dagli emiliani; fra gli stranieri, sono i francesi (col 26% delle presenze) i turisti più numerosi, tallonati da vicino (col 25%) dai tedeschi.

“Gli I.A.T. svolgono un ruolo fondamentale nei servizi erogati al turista, poiché le attività d’informazione e accoglienza rappresentano un’opportunità concreta per promuovere la cultura del territorio – spiega l’assessore - Occorre pertanto garantire adeguati standard di qualità del servizio offerto, per renderlo più rispondente alle esigenze dei turisti ed evitare eventuali possibili errori”.

Ma quali sono i compiti istituzionali degli uffici? I compiti istituzionali degli uffici IAT sono in sostanza quelli di:

  • Informare
  • Accogliere
  • Assistere

Più nel dettaglio, gli Uffici IAT si occupano di:

  • informazione turistica con utilizzazione di personale qualificato in possesso di adeguata preparazione linguistica e con produzione di materiale informativo e promozionale;
  • accoglienza turistica anche mediante organizzazione, in forma diretta o in collaborazione con organismi pubblici e privati, di manifestazioni e spettacoli di interesse turistico;
  • assistenza ed accoglienza di operatori turistici, giornalisti ed addetti alle attività di comunicazione;
  • gestione di servizi rivolti all’utenza turistica e finalizzati a migliorare la qualità dell’ospitalità anche mediante raccolta delle segnalazioni di disservizi e reclami per il successivo inoltro al SIRT (Sistema Informativo Regionale Turistico);
  • collaborazione con gli Enti Locali e con gli organismi rappresentativi degli imprenditori nella organizzazione di altre attività di interesse turistico.

“Gli uffici di informazione e accoglienza turistica della Provincia di Pavia – prosegue l’Assessore - forniscono gratuitamente informazioni, anche online, e distribuiscono materiale promozionale sulle attrattive turistiche dell'ambito locale, degli ambiti territoriali limitrofi, provinciali e regionali; informazioni sull'organizzazione dei servizi, sulle strutture ricettive e di ristorazione, sull'offerta di servizi turistici, di itinerari di visita e di escursioni”.

In allegato i dati completi dello IAT di Pavia.

Condividi