Aumentano le domande di formazione: al via nuove risorse per l’apprendistato

L’Assessorato alle Politiche per lo sviluppo economico, Formazione professionale, Turismo e Semplificazione Amministrativa, diretto da Emanuela Marchiafava, ha integrato la dotazione finanziaria programmata per il “Catalogo Provinciale dell’offerta pubblica dei servizi integrati per l’apprendistato 2012-2013” con un importo pari a 40.000 euro.

 

“Abbiamo preso attodichiara l’assessore Marchiafava - della notevole domanda di formazione, pervenuta presso le strutture formative da parte delle aziende, dalle prescrizioni presenti sul portale www.apprendistatopavia.it ed abbiamo quindi ritenuto necessario integrare la dotazione finanziaria andata esaurita, mediante l’utilizzo di una quota di risorse disponibili pari a 40.000 euro, per garantire un’adeguata offerta formativa per i restanti mesi di validità del Catalogo 2012/2013”.

Infatti nell’Atto Negoziale tra Regione Lombardia e Provincia di Pavia, sottoscritto nel luglio del 2012, è stata confermata la possibilità di trasferire le risorse destinate alla azioni di sistema e di accompagnamento a favore delle azioni di formazione  degli apprendisti nel caso si fosse verificata un’insufficienza di risorse per le attività formative.

Perché un contratto di apprendistato risulta utile per un’azienda?

Per l’impresa il contratto di apprendistato costituisce uno strumento di cui può disporre per formare le professionalità di cui ha bisognospiega l’assessore - Le aziende che assumono con questa tipologia di rapporto di lavoro usufruiscono di agevolazioni relative agli oneri contributivi per l’intera durata del contratto di apprendistato, oltre all’anno successivo alla conferma in servizio dell’apprendista, fermo restando l’obbligo di erogare la formazione prevista senza alcuna trattenuta sulla retribuzione”.

Cosa rappresenta l’apprendistato per un giovane lavoratore?

Per l’apprendista il contratto di apprendistato rappresenta lo strumento più importante di ingresso nel mondo del lavoroconclude Emanuela Marchiafava - perché consente al giovane lavoratore di acquisire la qualifica professionale ai fini contrattuali alla quale il contratto é preordinato, o il titolo di studio, attraverso un percorso formativo guidato e garantito che vede nella formazione in azienda il proprio momento più qualificante”.

Info: www.apprendistatopavia.it

Condividi