“Altrimenti siamo…fritti”, premiate le scuole

Nella splendida cornice dei Giardini Malaspina si è svolto nei giorni scorsi l’incontro con le scolaresche per la premiazione del concorso “Altrimenti siamo…fritti”, patrocinato dalla Provincia di Pavia. L’assessore alle Politiche ambientali Alberto Lasagna,  che ha portato il saluto della Provincia ringraziando le scuole di ogni ordine e grado per aver favorevolmente collaborato all’innovativo progetto dell’Assessorato alle Politiche ambientali, ha consegnato gli attestati e i premi alle scolaresche che si sono particolarmente distinte nel collaborare all’importante iniziativa.

 “Altrimenti siamo …fritti”  è un progetto nato in collaborazione con Fondazione Banca di Lombardia, il Provveditorato agli studi, le scuole della provincia, insegnanti e alunni con lo scopo di sensibilizzare la collettività sulla opportunità di raccogliere gli oli fritti  derivanti dalla preparazione dei cibi, evitando il loro sversamento nelle reti di fognatura, conferendoli in appositi contenitori di recupero presso le scuole. Sono gli stessi allievi che sensibilizzati sull’argomento si sono fatti attori di questo innovativa azione per recuperare l’olio e quindi riutilizzarlo per altri scopi come ad esempio  per la combustione ecodiesel, piuttosto che sovracaricare gli impianti di depurazione. Una procedura che  favorisce il riutilizzo della fonte e  protegge  meglio  l’ambiente naturale,evitando costi aggiuntivi alla collettività.

Sono stati raccolti più di settanta quintali di olio, ben oltre il quantitativo previsto. La partecipazione è stata veramente superiore alle aspettative vedendo coinvolte quaranta scuole e , complessivamente, settemila studenti. Distribuiti premi per 7.500 euro,  per acquisto di  materiale didattico per le scuole. Ad aggiudicarsi il primo premio di 2 mila euro la scuola primaria di Retorbido, il secondo premio di euro 1500 è andato alla scuola primaria Combi di Cura Carpignano ed il terzo premio di 1000 euro alla scuola primaria di Bornasco. Un risoncosimento è andato anche per tutte le scuola che hanno partecipato all’iniziativa.

 

Condividi