Istituto Cairoli di Vigevano: la Giunta approva il progetto definitivo di messa in sicurezza

Approvato dalla Giunta Provinciale il progetto definitivo per la messa in sicurezza dell’Istituto Cairoli di Vigevano.

L’importo dei lavori, finanziato con fondi CIPE, è di € 750.000.

L’intervento servirà a risolvere alcuni problemi di carattere strutturale, ma anche a contenere i disagi creati dalla presenza di piccioni.

 

Il progetto prevede l’esecuzione dei lavori relativi alla sostituzione degli attuali controsoffitti con nuovi pannelli in fibra leggera, la rimozione e il rifacimento completo di parte dell’intonaco - quello ammalorato -, la tinteggiatura nelle zone indicate in progetto e l’adeguamento dell’impianto elettrico nelle aule non ancora completamente a norma. Ma anche la sistemazione dei cornicioni di gronda nonché delle modanature, delle paraste e dei rilievi delle facciate in entrambi i cortili interni, il rifacimento degli intonaci danneggiati e la sostituzione di serramenti esterni.

E’ prevista inoltre la sistemazione di parte della copertura (la restante era già stata eseguita) mediante rifacimento delle falde e del corpo centrale, nonché della lattoneria onde evitare fenomeni di infiltrazione da acqua piovana.

“Per risolvere il problema piccioni, che crea seri problemi igienico sanitari – spiega l’Assessore ai Lavori Pubblici, Maurizio Visponetti – l’amministrazione ha previsto l’installazione di dissuasori di metallo e di una rete trasparente anti intrusione lungo le facciate prospettanti i cortili interni dell’istituto nella zona tra la gronda e le finestre, rete questa che impedisce l’intrusione di piccioni e volatili”.

Il progetto esecutivo sarà approvato entro il 20 gennaio 2012; successivamente verrà immediatamente avviato l’iter procedurale della relativa gara d’appalto per individuare il contraente e il conseguente inizio dei lavori che potranno terminare entro la fine dell’estate 2012.

“Fino a conclusione lavori terremo sempre alta l’attenzione per quanto riguarda la presenza di piccioni – rassicura l’Assessore Visponetti -. In questi mesi, come già si sta facendo dal mese di ottobre, continuerà infatti ad essere eseguita una regolare pulizia degli escrementi di piccioni due volte alla settimana e, una volta al mese, si procederà ad interventi straordinari di pulizia con una macchina spazzatrice”.

Condividi