Decreto sblocca crediti: le richieste della Provincia di Pavia

A seguito del decreto "Sblocca Crediti" (Decreto Legge n.35/2013) la Provincia di Pavia ha chiesto spazi finanziari per procedere al pagamento alle imprese dei debiti arretrati al 31/12/2012. Come da  nota allegata l'ammontare degli spazi finanziari richiesti al Ministero è di 11.804.000 euro (10.147.000 euro + 1.657.000 euro).

La Provincia di Pavia ha, inoltre, chiesto un allentamento del Patto di Stabilità per le fatture già liquidate al 9 aprile 2013, ma relative al 2012 e antecedenti. L'ammontare di questa cifra, sempre da nota allegata, è di 11.555.000 euro (10.324.000 euro + 1.231.000 euro).

Entro il 15 maggio 2013 il Ministero dell'Economia e delle Finanze comunicherà alla Provincia di Pavia gli spazi finanziari concessi facendo anche sapere se verrà utilizzato un metodo proporzionale nello sblocco degli spazi o verrà fissato un tetto massimo delle cifre concesse.

“Le nostre richieste sono il minimo indispensabile per pagare le imprese e avere spazi di manovra per nuovi investimenti. La Provincia ha un cappio al collo rappresentato dal Patto di Stabilità che la sta soffocando. Continuiamo a vivere il paradosso di avere in cassa le risorse per fare investimenti, ma il Patto ci impedisce di metterci in moto bloccandoci la capacità di spesa. Spero che il Ministero accolga le nostre istanze: far circolare questi fondi vuole dire far ripartire il nostro territorio”, sono le parole del Presidente della Provincia di Pavia, Daniele Bosone.

In allegato la tabella con le richieste avanzate.

Condividi