Orientamento scolastico per i ragazzi: progetto CONDOR

Mercoledì 10 aprile sono stati sottoscritti tutti e 33 gli accordi di collaborazione tra la Provincia di Pavia, il Cor (Centro di Orientamento dell’Università di Pavia) e le 33 scuole secondarie di primo grado che hanno aderito al progetto CONDOR, uno per ogni scuola. Il progetto CONDOR nasce, infatti, dalla convenzione tra l’Università di Pavia e l’Ufficio Scolastico Territoriale, ma sono i 33 accordi che lo rendono operativo nelle scuole.

 

“Siamo davvero soddisfatti - dichiara l’Assessore alla Formazione Emanuela Marchiafava - perché il progetto CONDOR, avviato grazie al finanziamento della Provincia, ha registrato la quasi totalità delle adesioni da parte delle scuole: sulle 36 complessive scuole secondarie di primo grado della provincia, delle 33 statali,  hanno aderito in 30 (con l’eccezione di quelle di Garlasco, di Certosa e la Leonardo di Pavia) a cui si sono aggiunte, per la prima volta, le tre scuole medie parificate.”

Il piano di orientamento prevede la somministrazione di test attitudinali e la stesura di profili individualizzati.  “I ragazzi coinvolti nella somministrazione dei questionari – spiega la dott.ssa Mirella Chiarandini di UST - sono 3.535, ripartiti in 163 classi”.

Il Cor, presente alla sigla del documento con la dott.ssa Patrizia Strozzi, elabora i test e provvede alla loro restituzione agli alunni e alle loro famiglie secondo un calendario organizzato in collaborazione con il Dipartimento Universitario di Scienze del Sistema Nervoso e del Comportamento.

“Il Dipartimento – spiega la prof.ssa Maria Assunta Zanetti – ha curato la somministrazione dei test e l’elaborazione dei profili personalizzati per gli studenti del secondo anno a cui poi, all’inizio del terzo anno di scuola, tra settembre e novembre 2013, saranno indirizzate le attività di laboratorio, nonché quelle di sportello per gestire al meglio anche il rapporto con le famiglie.”

 “Ricordiamo che abbiamo finanziato questa azione di orientamento per ben tre anni e per tutte le scuole della provincia, proprio per garantire un’uniforme valutazione dei profili – conclude l’Assessore Marchiafava – Estendere e rafforzare il progetto CONDOR e tutte le azioni di orientamento rappresenta inoltre un valido contributo ad arginare il preoccupante fenomeno della dispersione scolastica”.

Condividi