Successo per la rassegna "Pellicole d' Autunno"

Superata la metà del suo cammino, la rassegna “Pellicole d’autunno”, organizzata dall’Assessorato alla Cultura della Provincia, si avvia a presentare gli ultimi due titoli in programma, forte di un grande successo di pubblico. Qualche numero: C'era una volta in Anatolia (presentato il 17 ottobre): 210 spettatori (due proiezioni); Cena tra amici (24 ottobre): 408 spettatori (due proiezioni); L'intervallo (6 novembre): 128 spettatori (una proiezione); Il mio domani (13 novembre): 170 spettatori (una proiezione).

 

«Siamo particolarmente soddisfatti della risposta che Pavia ha riservato alla nostra proposta di cinema – dice Milena D’Imperio, Vice Presidente della Provincia e Assessore alla Cultura. “Pellicole d’autunno” si è rivelata in grado di attirare un numeroso pubblico eterogeneo, desideroso di vedere alcuni tra i titoli più rappresentativi della produzione cinematografica di qualità, italiana e straniera. Crediamo infatti che il modo migliore per difendere il cinema sia quello di farlo vedere, anzitutto. Si è parlato molto in questi ultimi mesi del periodo di difficoltà che il cinema, anche a livello cittadino, sta attraversando. Crediamo però che la risposta migliore sia quella di adoperarsi perché il cinema sia distribuito e visto, lasciando da parte sterili e teoriche polemiche. I dati che dalla Cie-Sale Cinematografiche di Pavia, nostro partner nel progetto, stanno arrivandondo confermano la nostra opinione. E ci spronano per immaginare di proseguire in questa direzione, a breve, e a più lungo termine».

Ma l’attività cinematografica della Provincia non si limita alla rassegna pavese. Oltre infatti al sostegno alle attività realizzate a Vigevano dall’associazione La Barriera, e il tradizionale supporto al Comune di Pavia, parte proprio in questa settimana la partecipazione dela Provincia alla manifestazione “CineCineMondo”, organizzata da Regione Lombardia e Cineteca Nazionale. «Abbiamo voluto declinare la nostra tradizionale presenza nell’importante manifestazione dedicata al pubblico più giovane – prosegue D’Imperio – sostenendo le visite di scolaresche presso il Museo Interattivo del Cinema di Milano. Crediamo infatti che l’avvicinare i ragazzi al film voglia dire fare anche una concreta proposta didattica alle nostre scuole e, al contempo, fare un servizio al cinema, creando cioè il pubblico di domani. Se vogliamo che il cinema continui ad essere una grande risorsa di cultura, di impegno e di divertimento alla portata di tutti, dobbiamo impegnarci per farlo conoscere e apprezzare a cominciare dai più piccoli: a loro, che così possono apprezzare la meraviglia del grande schermo, dedichiamo il nostri sforzi”. Un impegno che vedrà la Provincia organizzare – nonostante Regione Lombardia abbia azzerato la quota di compartecipazione finanziaria per tutto il settore spettacolo – le proposte di film per le scuole, previste per l’anno 2013. Importante anche ricordare che l’autunno 2013 ha visto la Provincia affiancare e sostenere l’attività del cineclub “Il cirro capriccioso” di Canneto Pavese (che ha organizzato, sempre con la Provincia, il ciclo “Cinema da leggere”), che ha appena proposto alle scuole del suo territorio, riscuotendo un entusiasmante riscontro, la mostra fotografica “Lo sguardo bambino”, di proprietà della Provincia. 

Prossimi appuntamenti con “Pellicole d’autunno” (Pavia, cinema Politeama):

20 novembre ore 16: È stato il figlio, ultimo film di Daniele Ciprì, accolto con grande favore dalla critica all’ultima Mostra di Venezia

27 novembre ore 16: Roman Polanski: a film memoir, straordinario documentario dedicato a uno dei più grandi maestri del cinema contemporaneo. 

 

Condividi