Operazione SMART per la sicurezza stradale

   La Polizia Provinciale coordina per la prima volta l’operazione “Smart” che, sabato 10 novembre dalle ore 19 alle 2, vedrà l’impiego straordinario delle polizie municipali sulle strade del territorio pavese. Partecipano al progetto i comuni di Robbio, Langosco, Rosasco, Garlasco, Gambolò, Mortara, Mede, Vigevano, Lomello, Voghera, Pavia e Unione Comuni Terre Viscontee (Belgioioso, Linarolo, Filighera, Torre dè Negri e Valle Salimbene) con l’ impiego di 64 operatori, 3 unità mobili, 23 auto, 7 telelaser, 5 etilometri e 2 drug test.

'Si tratta - spiega l'assessore alla Sicurezza Francesco Brendolise- di un piano condiviso di azioni integrate di sicurezza per rendere più efficaci i controlli e gli interventi sul territorio. In particolare sarà intensificata la collaborazione istituzionale tra i Comuni e le Polizie locali e le Forze dell'ordine, per assicurare la prevenzione. Il mio auspicio è che ci siano in futuro altri momenti di coordinamento su tutto il territorio”.
“Quest’anno – aggiunge il Comandante della Polizia Provinciale, Mauro Maccarini – tutta la regione sarà coinvolta nella stessa serata in questa operazione di pattugliamento alla quale hanno aderito 441 comuni per un totale di 1640 uomini”.

Il Progetto Smart è nato nel 2009 su iniziativa di Regione Lombardia che pone molta attenzione all’attuazione di azioni di controllo coordinate per la prevenzione e il miglioramento delle condizioni di sicurezza stradale. A disposizione di tutto il territorio regionale ci sono 188mila euro da destinare al pagamento delle ore straordinarie.

 

Condividi