Piena fiducia nell’operato della Polizia Provinciale

In merito a quanto pubblicato oggi sul quotidiano La Provincia Pavese, cronaca Oltrepo, l’Assessore alla Sicurezza, Francesco Brendolise ribadisce piena fiducia nell’operato della Polizia Provinciale impegnata a garantire il rispetto delle regole e della legalità sul territorio.

 

“Ricordo che le funzioni esercitate dal Corpo di Polizia sono quelle istituzionali previste da leggi e regolamenti per la prevenzione e repressione delle violazioni in materia di tutela della fauna selvatica e dell’esercizio dell’attività venatoria e che tali attività sono esercitate anche a garanzia di chi esercita correttamente la caccia, nel pieno rispetto della normativa - dice l’Assessore- . Non si intravedono "metodi eccessivi" perchè  fare rispettare la legge a mio avviso non è mai un "eccessivo". Purtroppo veniamo da anni dove la Provincia di Pavia ha investito poche energie e risorse sulla Polizia Provinciale e sull'attività di controllo venatorio a fronte di una attività di caccia molto diffusa e che attira cacciatori da altre province. Ora si sta ristabilendo il giusto equilibrio tra l'attività venatoria ed i controlli tesi ad evitare fenomeni di illegalità che a volte sconfinano nella materia penale. Per esempio è un fenomeno molto preoccupante il numero di armi non denunciate o irregolari che spesso vengono sequestrate che evidenziano l'esistenza di un mercato "sotterraneo" ed illegale che va contrastato con ogni mezzo. Quando si parla di armi, anche se da caccia, i metodi non sono mai "eccessivi". Sono convinto che l'attività della Polizia Provinciale, che sarà progressivamente potenziata e continuerà con la medesima intensità, porterà in breve tempo ad una normalizzazione dell'attività venatoria a tutela dei tanti cacciatori che rispettano le regole ed il territorio. Ringrazio ancora il Comandante Maccarini, gli ufficiali e gli agenti della Polizia Provinciale per l'intenso lavoro di queste settimane che aderisce perfettamente agli indirizzi dell'amministrazione tesi a tutelare il territorio provinciale.

Condividi