A caccia di notte in periodo di divieto: la Polizia Provinciale denuncia due bracconieri

Gli uomini della Polizia Provinciale hanno sorpreso la notte scorsa nella zona di Sagliano, comune di Varzi, due persone che risultavano essere a caccia in un momento in cui la stagione venatoria non è ancora aperta. I due bracconieri sono stati denunciati a piedi libero per il reato di esercizio della caccia in periodo di divieto, reato sanzionato penalmente (ex art. 18 e ex art. 30 l. 157/92) per il quale è previsto l’arresto o un’ammenda da € 1800 a € 5000.

 

 

Gli oggetti utilizzati per l’attività venatoria - 1 fucile marca Benelli; 1 torcia led e 20 cartucce - sono stati sottoposti a sequestro penale. 

“Ho chiesto alla Polizia Provinciale di aumentare la vigilanza e di sanzionare le infrazioni che riguardano l’attività venatoria. In passato c'è stato un atteggiamento molto permissivo che ora non siamo più disposti a tollerare”, dice l’Assessore alla Sicurezza Francesco Brendolise.

 “Mi congratulo con la Polizia Provinciale – aggiunge Brendolise – per il risultato di questa operazione. Non è semplice eseguire questa attività di controllo in collina; comporta un notevole dispendio di energia richiedendo una lunga vigilanza in orario notturno. Bravi dunque gli uomini, coordinati dal comandante Maccarini, che sono riusciti a condurre con successo questa attività”

Condividi