Servizio Civile, dal ministro Riccardi una notizia importante

Nuovi fondi per il servizio civile nazionale. L’annuncio lo ha dato il Ministro Andrea Riccardi intervenuto a Pavia per aprire la Settimana della Cooperazione Internazionale e le sue parole hanno trovato subito forte apprezzamento da parte dell’Assessore alle Politiche per la Coesione sociale, Francesco Brendolise. “Abbiamo sventato il timore di perdere un servizio importantissimo per la crescita dei nostri giovani e della società civile. Dal Ministro abbiamo avuto una notizia importante per formare i nostri giovani alla partecipazione attiva”.

 

“Aver trovato 50 milioni di euro, sull'esercizio finanziario 2012, per consentire nel biennio 2013-2014 di far partire 18.810 giovani volontari all'anno, dei quali 450 all'estero significa riuscire a dare ancora importanti opportunità ai ragazzi in un momento di forte crisi economica e sociale”, prosegue Brendolise. “Sono convinto che il nostro territorio, come ha fatto in passato, sarà in grado di offrire buone opportunità ai giovani che vorranno impegnarsi per un anno in questa importante esperienza di ”.

Il Servizio Civile Nazionale si realizza attraverso l’impegno dei giovani tra i 18 ed i 28 anni; in dieci anni di vita ha coinvolto 284.596 giovani (tra i 18-28 anni), assieme a più di 14mila enti pubblici e privati (iscritti a vario titolo all’Albo nazionale e agli Albi delle Regioni e delle Province autonome).

Mediante la realizzazione di progetti in diversi settori (assistenza, protezione civile, ambiente, patrimonio artistico e culturale, educazione e promozione culturale, servizio civile all’estero) il servizio civile ha contribuito a rafforzare la solidarietà e la coesione sociale tra i cittadini e le istituzioni.

Condividi