Frane in Oltrepò: al via un programma di monitoraggio

L’assessore provinciale ai Lavori pubblici, Maurizio Visponetti, ha effettuato una serie di sopralluoghi su diverse frane dell'Oltrepò Pavese. Accompagnato dai tecnici Roberta Baldiraghi e Primo Bacchio, la visita sulle colline oltrepadane è stata dettata dalla necessità di predisporre un programma e un monitoraggio dei movimenti franosi.

 

La campagna di sopralluoghi che il settore Lavori Pubblici sta effettuando nell’area dell’alto Oltrepo Pavese è il primo step di un programma più ampio che, con l’istituzione di una Cabina di Regia, l’Amministrazione Provinciale intende promuovere e realizzare attraverso una fattiva collaborazione con la Regione Lombardia e i Comuni competenti per territorio.

“Il fine è quello di selezionare le aree più a rischio in cui vi sono, o dove potrebbero verificarsi interazioni tra le zone di frana e le infrastrutture viabilistiche – spiega l’Assessore Visponetti -.

Si sta infatti lavorando alla predisposizione di criteri che permettano di individuare le aree che necessitano di interventi prioritari, in modo da poter pianificare le azioni sul territorio”.

Tali operazioni porteranno alla redazione di cartografie aggiornate che consentiranno una valutazione globale della situazione dei dissesti .

Nella foto l’Assessore Visponetti e la D.ssa Baldiraghi sono su una importante frana sulla Sp.38 che collega Borgo Priolo con il Carmine.

Condividi