Contributo della Provincia di Pavia per favorire l'inclusione sociale dei detenuti del carcere di Pavia

“Viaggio in Pavia…oltre ogni limite – Leggere emozioni con Cesare Angelini” è il progetto presentato dalla associazione “Cesare Angelini” e cofinanziato dalla Provincia di Pavia nell’ambito del Bando per la Coesione Sociale promosso dall’assessore Francesco Brendolise.

 

“Con questo contributo – spiega l’Assessore alle Politiche per la Coesione Sociale- sosteniamo l’Associazione nel suo impegno a favore della popolazione carceraria. Si realizza così un importante obiettivo che è quello di creare una rete tra istituzione e società civile per rafforzare la funzione educativa in ambito carcerario e favorire i percorsi di inclusione sociale dei detenuti”.

Aggiunge l’Assessore Brendolise: “Per il secondo anno consecutivo, anche con la collaborazione dell’associazione Il Convoglio, sarà realizzato nel carcere di Pavia un progetto di carattere culturale, ma soprattutto umano e sociale, che i detenuti, già nell’edizione precedente, hanno dimostrato di apprezzare. Si tratta di un percorso che, attraverso l’alfabetizzazione culturale, si propone di favorire  la coesione sociale dei detenuti”.

Nei giorni scorsi sono state consegnate due postazioni informatiche che saranno a disposizione dei detenuti per partecipare al progetto che prevede, mediante la guida di un team di professionisti, un ciclo di incontri finalizzati ad un approccio culturale all’opera di Cesare Angelini e allo sviluppo di competenze artistiche, linguistiche e informatiche.

Il percorso formativo si concluderà a novembre 2012 con la premiazione dei partecipanti che avranno realizzato il miglior elaborato cui verrà consegnata una “ dote” spendibile presso la Casa Circondariale. Partner del progetto à anche il Rotary Certosa di Pavia.  

Condividi