Alla Provincia di Pavia la donazione "Franco Cornara"

Raffaela Andreatta, moglie del critico teatrale pavese Franco Cornara scomparso nel 2011, ha donato alla Provincia di Pavia il ricco patrimonio di riviste e volumi dedicati al cinema appartenuto al marito. Un patrimonio composto da importanti periodici di settore , raccolti dal critico a partire dagli anni Sessanta, comprendenti tra l’altro, cataloghi della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia e numeri rari di periodici quali “Cinema & Cinema”, “Film Cronache”, “Cinema Sessanta”, oltre a volumi sulla storia del cinema e a pubblicazioni dedicate a registi, film, movimenti.La donazione andrà ad arricchire la “Biblioteca di cinema Davide Turconi” che la Provincia, ente proprietario dal 1982, gestisce in forma associata con l’Università di Pavia.

 

“Sono particolarmente contenta che la donazione vada ad incrementare il Fondo Turconi perché proprio lui, importantissimo storico del cinema, è stato maestro di mio marito facendogli scrivere negli anni del liceo i primi articoli. C’era tra loro due un forte legame che adesso si consolida ancora di più”, sono le parole della vedova Cornara.

“E’ indimenticabile la passione che ha accompagnato per lunghi anni il lavoro di Franco Cornara nel diffondere la cultura dello spettacolo – commenta l’Assessore ai Beni e Attività culturali della Provincia di Pavia, Milena d’Imperio -. Accogliere la proposta di acquisizione del suo patrimonio di libri e riviste è stato doveroso. Ci sentiamo orgogliosi che la signora Andreatta abbia visto proprio nella Provincia l’Ente cui donare questa importantissima raccolta di riviste perché questo atto – oltre a farci sentire un soggetto privilegiato – ci riconosce nel ruolo di promotori della cultura sul territorio”.

La donazione, prima di essere trasferita in Università, resterà custodita temporaneamente in Provincia di Pavia dove potrà essere consultata anche da insegnanti e operatori del settore per progetti di cinema.

 

Condividi