Altre squisitezze

Altre squisitezze

La provincia di Pavia è territorio di magica eterogeneità che consente la produzioni di mieli differenti, di confetture e mostarda e di rinomati dolci: ai tradizionali mieli di acacia, castagno e millefiori, sono andati nel tempo aggiungendosi i più innovativi mieli di tiglio, tarassaco, ciliegio, rovo, rosa canina, erba medica e melata.
Nel campo delle confetture, vanno assumendo importanza piccole realtà di aziende biologiche che, nel rispetto della tradizione del territorio, recuperano antiche piante da frutto locali (marasche, pesche spaccatelle "da Vigna", mele apinola, frascona, poppina, ruggine, Carla, di San Giovanni, pere brutta e buona, giugnola, campana) i cui frutti vengono trasformati in ottime marmellate.
La frutta è anche conservata sotto forma di mostarda, la rinomata mostarda di Voghera, la cui ricetta risale al XVII secolo e si dice di origine ligure. Il procedimento di preparazione si deve agli spagnoli, adottato subito a Voghera. È ottima per accompagnare bolliti e formaggi.
I dolci sono spesso "dolci poveri", di tradizione contadina, divenuti, nel tempo, carta d'identità della provincia. L'Offella di Parona, la torta paradiso, la torta di mandorle di Varzi, i brasadè (ciambelle) di Broni, il pane dei morti, i risini (biscotti con farina di riso), la torta di riso, offrono al consumatore buongustaio il meglio di una produzione dolciaria genuina e semplice in una epoca di sofisticazioni di ogni genere.

A Parona, nel primo fine settimana di ottobre,  si tiene la Sagra delle Offelle di Parona.

Condividi