Passaggio di competenze Agricoltura dal 1° aprile 2016

A seguito della riforma istituzionale in attuazione della legge 56/2014 ("Delrio") e delle successive leggi regionali 19/2015 e 32/2015, da venerdì 1° aprile 2016 le competenze in materia di agricoltura, caccia e pesca, precedentemente svolte da Città Metropolitana di Milano e dalle Province passano a Regione Lombardia, ad esclusione della Provincia di Sondrio.

 

Per Pavia, l' Ufficio Territoriale Regionale, Spazio Regione, Agricoltura, Faunistico-ittico-venatorio si trova in Viale Cesare Battisti 150 a Pavia tel. 0382/5941
email: 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sono in corso di allestimento gli uffici regionali dedicati a tali attività; Regione Lombardia si sta adoperando per garantire la normale erogazione dei servizi agli utenti e nella fase transitoria, potrebbero verificarsi alcuni disservizi.

I servizi di protocollo sono attivi presso le Province fino 31 marzo.

Vai al sito di Regione Lombardia - Direzione Generale Agricoltura

Per quanto riguarda i numeri di telefono e le caselle email è possibile consultare la Rubrica online della Provincia di Pavia digitando nella casella di ricerca il termine "regione" (dal 1° aprile)

Autorizzazione Integrata Ambientale - Produzione agricole

Descrizione procedimento

La Provincia è l'autorità competente al rilascio, al rinnovo e al riesame della autorizzazione integrata ambientale dal 01/01/2008

A chi si rivolge

Ai gestori degli allevamenti intensivi che esercitino le attività di allevamento di:

suini grassi ( peso medio superiore ai 30 Kg) più di  2.000 posti;

scrofe > 750 posti;

avicoli > 40.000 posti.

La Direttiva 96/61/CE sulla prevenzione e riduzione integrata dell'inquinamento riguarda una serie di attività produttive, tra cui quella di allevamento, per la quale si richiede una valutazione integrata delle emissioni al fine di assicurare un elevato livello di protezione dell'ambiente visto nel suio insieme. L'allevamento deve adottare misure intese a evitare o comunque a ridurre le emissioni delle suddette attività nell'aria, nell'acqua, nel terreno, non trascurando l'analisi complessiva del complesso produttivo e quindi l'esame della modalità di gestione dei rifiuti, dell'impiego di materie prime, della produzione di rumore, dell'efficienza energetica e dei consumi idrici, anailsi necessarie per il raggiungimento dell'auitorizzazione integrata ambientale e per l'appicazione delle  Migliori Tecniche disponibili (MTD)

Cosa fare

Tutte le richieste/comunicazioni riguardanti l'autorizzazione integrata ambientale e in particolare:

1. domanda di A.I.A. per nuovo insediamento produttivo 

2. domanda di rinnovo di A.I.A. in scadenza 

3. Domanda di modifica sostanziale di A.I.A. in vigore

4. Comunicazione di modifica non sostanziale di A.I.A. in vigore
(vedi .modulistica B.U.R.L. n. 6 del 06/02/2012 -  D.G.R IX/2970 del 2 febbraio 2012 in allegato)

dal 1° gennaio 2008 devono essere presentate alla Provincia di Pavia


La domanda di Autorizzazione Integrata Ambientale per gli allevamenti intensivi deve essere presentata presso l'Ufficio Provinciale di competenza ( Settore Agricoltura) presso il Comune sede del complesso produttivo e presso l'ARPA - Dipartimento di Pavia. 

 

Costi

La D.G.R. VIII/10124 del 7 agosto 2009 e s.m.i. ha individuato e definito i criteri per la quantificazione degli oneri per il rilascio dell'Autorizzazione Integrata Ambientale, idonei a rendere omogenee le tariffe applicate alle varie tipologie inpiantistiche, che tengono conto sia delle problematiche ambientali dei singoli comparti, sia della complessità dell'istruttoria e dei controlli, sia di eventuali  sovrapposizioni con altri procedimenti amministrativi in materia ambientale (in fase di revisione).  

Tempi

150 giorni

Responsabile del procedimento

Dirigente del Settore Agricoltura : Carlo Sacchi – tel. 0382 597811   fax 0382597767 – e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Normativa di riferimento

D. Lgs. n. 59/2005

D.Lgs. 152/2006 (Parte II)

D.Lgs. 128/2010

D.G.R. VIII/10124 del 7 agosto 2009

D.G.R. IX/2970 del 2 febbraio 2012

PRRV GRADUATORIA 2015/16

PIANO DI RISTRUTTURAZIONE E RICONVERSIONE VIGNETI (PRRV) 15/16 - GRADUATORIA" Si ricorda che dal 1 aprile 2016 le attività del Settore Agricoltura, Foreste Caccia e Pesca sono passate alla Regione Lombardia Ufficio Territoriale Regionale di Pavia: Per informazioni rivolgersi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. tel. 0382594339
Allegati:
Scarica questo file (Graduatoria PRRV 2015-16.pdf)Graduatoria PRRV 2015-16.pdf[ ]940 kB

Piano Agricolo Provinciale

Il Consiglio Provinciale nella seduta del 28 marzo 2011 ha adottato il Piano Agricolo Provinciale 2010/2012, il rapporto ambientale e la dichiarazione di sintesi.

Il Piano Agricolo Provinciale Triennale 2010/2012 si pone quali obiettivi:

• lo sviluppo della competitività delle filiere agro-industriali;
• lo sviluppo delle produzioni agro-alimentari di qualità;
• la riqualificazione territoriale e ambientale e sviluppo sostenibile;
• la valorizzazione della gestione agricola in un'ottica multifunzionale;
• la riqualificazione delle procedure amministrative.

Prevede inoltre la proposta di costituzione dei distretti agro-industriali del riso e del vino, la promozione della qualità dei prodotti agro-alimentari della produzione tradizionale locale, la valorizzazione delle filiere delle biomasse a scopo energetico, lo sviluppo delle aree montane e la valorizzazione delle foreste e dei pascoli di tali aree, la valorizzazione delle aree Leader, delle aree ad elevato pregio naturalistico e la conversione del settore bieticolo-saccarifero al fine di garantire lo sviluppo del settore agricolo provinciale.
La procedura di Valutazione Ambientale Strategica così come prevista dalla Delibere di Giunta della Regione  Lombardia VII/351 del 13/3/2007 n. 8/6420 del 27/12/2008 e successive modifiche e integrazioni, si articola secondo fasi procedurali e in particolare al punto 6.9 “deposito e raccolta delle osservazioni”, del modello generale, approvato con Delibera della Regione Lombardia n. 8/10971 del 30/12/2009 prevede la messa a disposizione al pubblico del provvedimento di adozione del Piano Agricolo Triennale 2010/2012, del rapporto ambientale, della dichiarazione di sintesi e del relativo parere motivato, al fine di consentire la raccolta di eventuali osservazioni, che dovranno pervenire alla PROVINCIA DI PAVIA, SETTORE AGRICOLTURA - VIA TARAMELLI 2 - 27100 PAVIA entro il 30 LUGLIO 2011.

 

Operazione 4.1.01

In data 10/08/2015 la Regione Lombardia ha pubblicato sul Bollettino Ufficiale le disposizioni attuative per la presentazione delle domande da presentare in relazione all'operazione 4.1.01 "Incentivi per investimenti per la redditività, competitività e sostenibilità delle aziende agricole"
Allegati:
Scarica questo file (Pagine da SEO33_10-08-2015.pdf)Pagine da SEO33_10-08-2015.pdf[ ]273 kB

Operazione 6.1.01

In data 22/12/2015 la Regione Lombardia ha pubblicato sul Bollettino Ufficiale le disposizioni attuative per la presentazione delle domande relative alla Operazione 6.1.01 "Incentivi per la costituzione di nuove aziende agricole da parte di giovani agricoltori"

Operazione 8.1.01

In data 18/01/2016 la Regione Lombardia ha pubblicato il Bollettino contenente le disposizioni attuative per la presentazione delle domande di contributo relative alla Operazione 8.1.01 “Supporto ai costi di impianto per forestazione e imboschimento”
Allegati:
Scarica questo file (Operazione 8.01 - Forestazione.pdf)Operazione 8.01 - Forestazione.pdf[ ]1161 kB

Misura 4 Investimenti in immobilizzazioni materiali

La Regione Lombardia con decreto n. 6532 del 31 Luglio 2015, ha approvato le disposizioni attuative per la presentazione delle domande dell’Operazione 4.1.01, relativa alla Misura 4 "Investimenti in immobilizzazioni materiali".
Allegati:
Scarica questo file (Pagine da SEO33_10-08-2015.pdf)Pagine da SEO33_10-08-2015.pdf[ ]273 kB

Misura 11 Agricoltura biologica

Misura 11 : Agricoltura biologica La Direzione Generale Agricoltura, con decreto n. 4184 del 22 maggio 2015, pubblicato sul Bollettino Ufficiale di Regione Lombardia (Burl) n. 22 del 27 maggio 2015, ha approvato il bando che regola l’applicazione della Misura 11 “Agricoltura Biologica” del Programma di Sviluppo Rurale 2014- 2020 relativamente alla presentazione delle domande di aiuto per la campagna 2015 che dovrà avvenire entro lunedì 15 giugno 2015. Risorse finanziarie disponibili pari a 7 milioni di euro. Con decreto n. 8380 del 13 ottobre 2015 pubblicato sul Bollettino Ufficiale Regione Lombardia (BURL) serie ordinaria n. 42 del 16 ottobre 2015, è stato approvato l'elenco delle domande di aiuto ammesse a finanziamento per la Misura 11 "Agricoltura biologica" anno 2015 (bando chiuso il 15 giugno 2015).

PSR 2014 -2020

Il nuovo Programma di Sviluppo Rurale (PSR) è stato formalmente adottato dalla Commissione europea il 15 luglio 2015. Venerdì 24 luglio 2015 la Regione Lombardia ha approvato, con delibera n. 3895, il Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 e tutti i relativi allegati. Lo strumento delinea le priorità della Lombardia per l'utilizzo di 1,2 miliardi di EUR di finanziamento pubblico, disponibile per il periodo di 7 anni 2014-2020.
Allegati:
Scarica questo file (NUOVO PSR 2014.pdf)Delibera regionale[ ]23074 kB
Scarica questo file (PSR 2014-2020 (allegati alla delibera)(2).zip)Nuovo PSR[ ]59644 kB
Accedi a questo URL (http://www.agricoltura.regione.lombardia.it/cs/Satellite?c=Redazionale_P&childpagename=DG_Agricoltura%2FDetail&cid=1213681652035&packedargs=NoSlotForSitePlan%3Dtrue%26menu-to-render%3D1213276891208&pagename=DG_AGRWrapper)Satellite[ ]0 kB