Centri per l’Impiego: Venerdì 19 luglio possibili interruzioni del Portale SIUL

Si informano gli utenti dei Centri per l’Impiego della Provincia di Pavia, che a seguito comunicazione di Regione Lombardia, in data 19/07/2019, causa manutenzione del portale nazionale ANPAL  l’erogazione dei servizi resi dal portale SIUL  (Dichiarazione di Immediata disponibilità, Scheda Anagrafico Professionale e Patto di servizio, rilascio certificazioni), potrebbe non essere garantita. Gli operatori dei Centri per l’Impiego restano a disposizione per informazioni. Ci scusiamo per il disagio.

Autorizzazione per manifestazione o gara sportiva nautica o pirotecnica sulle acque interne (art. 4, comma 5, lettera b) della Legge Regionale 4 aprile 2012, n. 6 “Disciplina del settore dei trasporti”)

La Provincia di Pavia rilascia l'autorizzazione per lo svolgimento di qualsiasi manifestazione o gara sportiva nautica e per ogni manifestazione di spettacolo o pirotecnia o similare che riguarda uno specchio d’acqua navigabile del reticolo idroviario di competenza della Provincia stessa e che interessa due o più comuni, in accordo con le autorità competenti e con gli altri enti interessati, ai sensi dell’art. 91 del Regolamento per la navigazione interna.

L'autorizzazione è limitata all'uso dello spazio demaniale e riguarda esclusivamente le problematiche inerenti la sicurezza della navigazione. Restano pertanto fermi gli ulteriori adempimenti eventualmente necessari.

I comuni rilasciano le autorizzazioni qualora si tratti di manifestazioni o gare nautiche avente interesse solo comunale.

Nel caso in cui la manifestazione o la gara ricade nel territorio di competenza di province diverse, la richiesta di autorizzazione è indirizzata ad ognuna delle province interessate e l’autorizzazione è rilasciata dalle province stesse, previo accordo.

Licenze per l'autotrasporto di cose in conto proprio

Il trasporto di cose in conto proprio è tale se eseguito per esigenze proprie, quando concorrono tutte le seguenti condizioni:

  • il trasporto avviene con un veicolo di proprietà, o in usufrutto acquistato con patto di riservato dominio, o presi in locazione con facoltà di compera (leasing);
  • il veicolo é guidato personalmente dal proprietario o da un suo dipendente;
  • il trasporto non costituisce attività economicamente prevalente e rappresenta solo un'attività complementare o accessoria nel quadro dell'attività principale svolta;
  • le merci trasportate sono di proprietà di chi effettua il trasporto o sono da questi prodotte e vendute, prese in comodato, prese in locazione, o devono essere da lui elaborate, trasformate, riparate o migliorate in conformità all'attività principale, o sono da lui tenute in deposito o in custodia;
  • le cose da trasportare, per le loro caratteristiche merceologiche, hanno stretta attinenza con l'attività principale dell'impresa;
  • i costi dell'attività di trasporto non costituiscono la parte preponderante dei costi totali dell'attività dell'impresa;
  • il titolare della licenza é in possesso del requisito morale previsto dalla legge 575/65 "Disposizioni contro la mafia".

L'esercizio dell'autotrasporto di cose per conto proprio è subordinato al possesso di apposita licenza rilasciata dalla Provincia competente per territorio, cui va indirizzata la domanda di rilascio.

Se l'attività di autotrasporto di cose in conto proprio è effettuata con un autoveicolo fino a 6 tonnellate di massa complessiva non occorre la licenza.

La richiesta di licenza con la documentazione allegata deve dimostrare che le esigenze del richiedente, e l'attività svolta, giustifichino l'impiego del veicolo del tipo e della portata indicati.

La licenza indica anche le cose o le classi di cose autorizzate al trasporto (scarica i file con i codici Istat: Elenco Attività Economiche e Elenco Cose e Classi di cose).

L'elencazione è tassativa e il trasporto di cose non comprese nella licenza si configura come trasporto abusivo.

Per le imprese di nuova costituzione è consentito il rilascio di una licenza provvisoria della durata massima di 18 mesi.

La licenza è nominativa: se il veicolo viene ceduto, occorre il rilascio di una nuova licenza a nome del nuovo interessato.

Per l'immatricolazione del veicolo, la licenza dovrà essere presentata all'Ufficio Motorizzazione Civile.

La licenza è rilasciata per ogni singolo veicolo.

ASSOLVIMENTO IMPOSTA DI BOLLO: LEGGI LE NOVITA’

Si ricorda che, dal 1° settembre 2018, l’imposta di bollo sulle istanze e sui provvedimenti finali può essere assolta solo in modo virtuale.

Pertanto le istanze con marca da bollo cartacea non saranno più accettate e dal 1° ottobre p.v. saranno automaticamente bloccate dall’Ufficio Protocollo.

Scarica la modulistica aggiornata con l’indicazione degli importi e delle modalità di pagamento.

Istanze e comunicazioni: invio tramite posta elettronica certificata

Si avvisa l’utenza che, nell’ambito del processo di digitalizzazione di atti e provvedimenti che l’Ente sta portando a compimento, dal 1° ottobre 2018 le istanze e le comunicazioni da parte di Istituzioni, Imprese, Associazioni dovranno pervenire tramite posta elettronica certificata al seguente indirizzo pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si invitano anche i privati cittadini ad utilizzare preferibilmente la medesima modalità.

Esami per autotrasportatori di merci e di viaggiatori per conto di terzi

Con il Dlg. 112/98 sono state attribuite alle Province le funzioni relative all'espletamento degli esami per il conseguimento dei titoli professionali di autotrasportatore di merci per conto terzi e di autotrasportatore di persone su strada

Prove d'esame

L’esame consta di due prove scritte aventi le seguenti caratteristiche:

a) 1° prova scritta: 60 domande con 4 risposte alternative.

b) 2° prova scritta: un’esercitazione scritta, con risposta aperta ai quattro quesiti che compongono l’esercitazione stessa.

I quiz e le prove pratiche ministeriali per la preparazione dell'esame sono scaricabili sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti www.mit.gov.it    

Rilascio duplicato attestato di idoneità professionale

Scarica il modulo per presentare richiesta di rilascio del duplicato dell’attestato di idoneità professionale all’esercizio dell’attività di autotrasportatore di merci per conto di terzi e di autotrasporto di persone su strada in caso di smarrimento, furto, deterioramento dell’originale.

Procedura per l'invio delle comunicazioni in caso di indisponibilità dei servizi informatici o di mancata ricezione della password

In caso di indisponibilità dei servizi informatici è possibile adempiere all'obbligo di invio delle comunicazioni di assunzione inviando una comunicazione sintetica d’urgenza Modello Urg al seguente numero di fax istituito presso il Ministero del Lavoro:

fax 848.800.131

Rimane comunque l’obbligo di effettuare la normale comunicazione per via telematica entro il primo giorno utile al ripristino dell’anomalia.

I casi di malfunzionamento del collegamento al portale SINTESI della Provincia di Pavia che causano una indisponibilità del servizio per un periodo superiore alle 6 ore nell'arco di una giornata sono opportunamente indicati ed evidenziati nella tabella sotto riportata.

L’ipotesi di malfunzionamento riguarda anche problemi al sistema informatico del datore di lavoro.In questo caso dovrà essere cura dell'utente interessato documentare le cause del non funzionamento.

INDISPONIBILITÀ DEI SERVIZI INFORMATICI ( > 6 ore)
dal giorno dalle ore al giorno alle ore motivo
05/07/2009 16.00 06/07/209 9.00 interruzione servizio informatico
16/01/2010 8.00 16/01/2010 14.00 interruzione servizio informatico
28/03/2010 20.00 29/03/2010 11.00 interruzione servizio informatico
18/06/2010 14.00 18/06/2010 23.00 interruzione servizio informatico
07/03/2011 8.00 07/03/2011 24.00 interruzione servizio informatico
13/06/2011 9.00 13/06/2011 15.30 interruzione servizio informatico
19/12/2011 16.00 20/12/2011  9.00 interruzione servizio informatico
04/06/2012 18.00 05/06/2012 8.00 interruzione servizio informatico
19/10/2012 14.00 20/10/2012 23.00 interruzione servizio informatico
14/12/2012 13.30 17/12/2012 10.00 interruzione servizio informatico
09/01/2013 13.00 11/01/2013 10.30 interruzione servizio informatico
09/01/2014 13.00 10/01/2014 19.00 interruzione servizio informatico
30/01/2014   8.00 30/01/2014 16.30 interruzione servizio informatico
24/04/2014   8.00 24/04/2014 16.30 interruzione servizio informatico
31/12/2014   8.00 07/01/2015 16.30 interruzione servizio informatico
04/05/2015   8.00 04/05/2015 12.30 interruzione servizio informatico
28/01/2016 17.00 01/02/2016 12.00 interruzione servizio informatico
14/10/2016 13.30 14/10/2016 17.30 interruzione servizio informatico
 07/06/2018 19.00 08/06/2018 12.00 interruzione servizio informatico
14/03/2019    21.00 15/03/2019 14.00 intrrruzione portale Sintesi causa aggiornamenti
19/03/2019  13.30 19/03/2019 18.00 interruzione portale Sintesi causa interventi di manutezione starordinaria server
10/06/2019 9.00 11/06/2019 9.00 intrrruzione portale Sintesi causa aggiornamenti
20/06/2019 00.00 24/06/2019 8.00 intrrruzione portale Sintesi causa aggiornamenti
 

 

Procedimento di cancellazione

La cancellazione dalla Sezione provinciale del Registro delle Associazioni può avvenire 
- su istanza dell’Associazione a causa di: 
        - scioglimento Associazione e/o cessazione attività,
        - venir meno dei requisiti di iscrizione al Registro

- d’ufficio, da parte della Provincia di Pavia, per:
        - verifica del venir meno dei requisiti di iscrizione
        - inadempimento degli obblighi di compilazione della scheda per il mantenimento dei requisiti

L’istanza di cancellazione deve essere effettuata online mediante l’accesso alla piattaforma web http://www.registriassociazioni.servizirl.it/ di Regione Lombardia e la compilazione dell’apposita   “Scheda unica informatizzata per la richiesta di cancellazione”.

Unitamente all’autocertificazione, devono essere inseriti on line i seguenti documenti:
- fotocopia documento identità Legale Rappresentante
- copia del verbale di scioglimento dell'Associazione.

Al termine della procedura di compilazione della modulistica si genera la “Richiesta di formale cancellazione” che deve essere firmata dal legale rappresentante e trasmessa obbligatoriamente alla Provincia per l’acquisizione del protocollo e l’avvio dell’istruttoria  utilizzando una delle seguenti modalità:
- via posta all’Ufficio Protocollo della Provincia di Pavia – P.zza Italia 2
- consegna a mano all’Ufficio Protocollo della Provincia di Pavia nei seguenti orari:

dal lunedì al giovedì dalle ore 9,15 alle ore 12,00 e dalle ore 14,45 alle ore 16,30

il venerdì dalle ore 9,15 alle ore 12,00 – chiuso nel pomeriggio

- tramite posta elettronica certificata all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il procedimento di cancellazione, sia su istanza di parte sia d’ufficio, si perfeziona con l’adozione di specifico provvedimento dirigenziale, successivamente comunicato via PEC al Soggetto interessato.

Mantenimento requisiti

Le Associazioni iscritte alla Sezione provinciale del Registro devono obbligatoriamente presentare annualmente, a partire dall’anno successivo a quello di iscrizione, la Scheda unica informatizzata per il mantenimento dei requisiti di iscrizione.

Il mantenimento dei requisiti deve essere effettuato on line mediante l’accesso alla piattaforma web http://www.registriassociazioni.servizirl.it/ di Regione Lombardia e la compilazione della “Scheda unica informatizzata per il mantenimento dei requisiti”.

Unitamente all’autocertificazione, devono essere inseriti online i seguenti documenti:
- fotocopia documento identità Legale Rappresentante

atto costitutivo, rendiconto approvato e polizza assicurativa

- copia dello Statuto aggiornato (nel caso di modifica statutaria caricando il verbale di approvazione dell’assemblea ed il testo dello statuto modificato in un unico file)

Al termine della procedura di compilazione della modulistica si genera l‘“Autocertificazione per il mantenimento dei requisiti di iscrizione” che deve essere firmata dal legale rappresentante e trasmessa obbligatoriamente alla Provincia per l’acquisizione del protocollo e l’avvio dell’istruttoria  utilizzando una delle seguenti modalità:

- via posta all’Ufficio Protocollo della Provincia di Pavia – Piazza Italia 2

consegna a mano all’Ufficio Protocollo della Provincia di Pavia nei seguenti orari:

dal lunedì al giovedì dalle ore 9,15 alle ore 12,00 e dalle ore 14,45 alle ore 16,30

il venerdì dalle ore 9,15 alle ore 12,00 – chiuso nel pomeriggio

- tramite posta elettronica certificata all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si comunica che solo per l'anno 2019 i termini per l'inserimento delle domande di mantenimento si apriranno il 01 agosto 2019 e si chiuderanno il 30 ottobre 2019, per consentire alle associazioni di procedere agli adeguamenti statutari previsti dal D.Lgs. 117/17 (Codice del Terzo Settore) per la trasmigrazione al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS).

Si allegano i documenti ministeriali e regionali

Allegati:
Scarica questo file (Circolare-ministeriale-n-13-del-31052019-ulteriori-chiarimenti-su-adeguamenti-statutari-ETS.pdf)Circolare-ministeriale-n-13-del-31052019-ulteriori-chiarimenti-su-adeguamenti-statutari-ETS.pdf[Circolare Ministeriale integrativa modifiche statutarie]350 kB
Scarica questo file (Circolare-ministeriale-n-20-del-27-12-2018.pdf)Circolare-ministeriale-n-20-del-27-12-2018.pdf[Circolare Ministeriale modifiche statutarie]533 kB
Scarica questo file (DECRETO APPROV INFORMATIVA.zip)DECRETO APPROV INFORMATIVA.zip[Decreto regionale in materia di mantenimento e di modifiche statutarie]2118 kB