Stato di conservazione della fauna nelle garzaie e nelle ZPS della Lomellina e del Pavese

Nel febbraio del 2018 la Provincia  ha affidato al Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente dell’Università di Pavia l'incarico di svolgere monitoraggi specialistici nei siti della Rete Natura 2000, con lo scopo di approfondire le conoscenze sullo stato di conservazione di uccelli, mammiferi, rettili e invertebrati e di verificare la possibile presenza di altre specie prioritarie ovvero di specie invasive.

Il programma di monitoraggio e la relazione scientifica finale (pubblicata in questo articolo) sono stati curati dal Professor Giuseppe Bogliani.

Sono state oggetto di indagine le storiche garzaie di Lomellina e Pavese, oggi classificate Zone Speciali di Conservazione ai sensi della Direttiva 92/43 CE "Habitat":

doc3 page 0001

 

 • IT2080001 Garzaia di Celpenchio

 • IT2080004 Palude Loja

 • IT2080005 Garzaia della Rinalda

 • IT2080007 Garzaia del Bosco Basso

 • IT2080009 Garzaia della Cascina Notizia

 • IT2080018 Garzaia della Carola

 • IT2080011 Abbazia Acqualunga

sgarza ciuffetto

 

 

e le Zone di Protezione Speciale (istituite ai sensi della Direttiva 79/409 CEE "Uccelli", oggi sostituita dalla Dir. 2009/147):

• IT2080701 Po da Albaredo Arnaboldi ad Arena Po

• IT2080702 Po di Monticelli Pavese e Chignolo Po

• IT2080703 Po di Pieve Porto Morone

Questa indagine, conclusasi nella primavera del 2019, rappresenta pertanto la fotografia più aggiornata della presenza e dello stato di conservazione delle specie animali nelle aree protette della Provincia di Pavia.

 

 

Condividi

Allegati:
Scarica questo file (UNIPV-DSTA_per_Provincia_Pavia_Relazione_Finale_Monitoraggi_specialistici_siti_Rete_Natura 2000_29aprile2019.pdf)Monitoraggi specialistici[Relazione scientifica]14554 kB