Tesoreria Unica

Si rende noto che dal 16 aprile 2012 con la conversione del D. L. n.1/2012 “Liberalizzazioni” nella Legge n. 27 del 24.03.2012 è entrato a regime il sistema cosiddetto di “Tesoreria Unica”.  

La Provincia di Pavia  è titolare presso la Banca d’Italia del seguente conto:

INTESTAZIONE CC: PROVINCIA DI PAVIA  NUMERO DI CONTO: 0060145 

Il predetto conto si divide in due sottoconti. Il primo, fruttifero e il secondo, infruttifero.

Le entrate proprie costituite da introiti tributari ed extratributari, per vendita di beni e servizi, per canoni, sovra canoni ed indennizzi, o da altri introiti provenienti dal settore privato, sono versate sul sottoconto fruttifero da parte del Tesoriere. Pertanto il privato cittadino, l’impresa, l’ente non rientrante tra la Pubblica amministrazione e non titolare di un conto aperto presso la Banca d’Italia , che effettua versamenti a beneficio della scrivente, continua ad utilizzare il c/c bancario di Tesoreria aperto presso alla Banca Popolare di Sondrio, o il bollettino di c/c postale.

Le assegnazioni di contributi e quant’altro proveniente dal bilancio statale a qualsiasi titolo e i pagamenti disposti da enti (Regione e Comuni, con esclusione di quelli con popolazione inferiore a 5000 abitanti che non usufruiscono di contributi statali) e organismi di cui alle tabelle A e B, allegate alla Legge n. 720/1984, sono versate sul nostro sottoconto infruttifero, con ripristino dell’obbligo dei girofondi.

I pagamenti disposti dalla Provincia di Pavia a favore degli enti soggetti a qualsiasi titolo al sistema di tesoreria unica (inseriti sia nella tabella A che nella tabella B) dovranno essere accreditati sulle contabilità speciali, sottoconto infruttifero, degli enti beneficiari, tramite operazione di girofondi da indicare sui mandati di pagamento.

Le entrate spettanti agli enti locali, riscosse con le procedure del versamento unificato di cui al D.Lgs n. 241/1997 (modello F24) ed al provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 3 giugno 2010 prot. 2010/64812 (modello F24 EP) comprensive di interessi e sanzioni, sono accreditate sulle contabilità speciali intestate ai singoli enti, sottoconto fruttifero, a cura dell’Agenzia delle Entrate, secondo le modalità e i tempi previsti dalla disciplina dei singoli tributi. 


Condividi