turismoTurismo

Il territorio della provincia di Pavia è gradevole e accogliente. Ci sono tante cose belle e buone. Da vedere e da gustare. Le colline e il vino dell'OltrepòLe risaie della Lomellina. I castelli...

Leggi Tutto

turismoCultura

La cultura è identità, memoria, coesione di un territorio e insieme fattore di sviluppo. Meglio sarebbe parlare di culture e quindi di storie, luoghi e linguaggi. Che vanno preservati...

Leggi Tutto

solidarietàCoesione Sociale e Solidarietà

La Provincia di Pavia promuove la coesione sociale,  valorizzando e sostenendo le relazioni tra i membri della comunità provinciale, in un'ottica di...

Leggi Tutto

Lavoro FormazioneLavoro Formazione

Le attività produttive e il lavoro hanno bisogno di capitale umano preparato, che solo una formazione seria e continua può garantire. Ecco perché la Provincia ha deciso di investire...

Leggi Tutto

ambienteAmbiente
L'ambiente è, prima di tutto e più di tutto, una risorsa. Anzi è la risorsa. Ma è una risorsa complessa e delicata, sempre in difficile equilibrio, sempre ad un passo...

Leggi Tutto

lavori pubbliciLavori Pubblici

Le strade. E' questa la competenza "storica" della Provincia. Ma anche le scuole. Di cui curare la manutenzione ordinaria e straordinaria e adeguarne...

Leggi Tutto

europaEuropa ed Opportunità di Finanziamento agli Enti Locali

 Questa sezione del portale è dedicata ai Bandi Europei, alla progettazione...

Leggi Tutto

trasportiTrasporti e Mobilità

Il trasporto su strada è fortemente legato alla viabilità, che a sua volta chiama in causa la gestione del territorio e dunque la qualità dell'ambiente e della vita.

Leggi Tutto

Albo Pretorio Online

Amministrazione Trasparente

Consigliera provinciale di Parità

Consigliera provinciale di parità

Serizi Online

P.E.C.

Piattaforma Digitale pagoPA

URP

Siti Tematici

Utenti Collegati

Abbiamo 356 visitatori e un utente online

Albonese, l’impianto rifiuti raddoppia

GIOVEDÌ, 23 FEBBRAIO 2012 - La Provincia pavese - Pagina 35  - ALBONESE Ampliamento in vista per l’impianto di raccolta, gestione e trattamento di rifiuti speciali non pericolosi.

L’altra sera alcuni rappresentanti della Waste Italia, la società che gestisce il sito lungo la provinciale 211 per Mortara, hanno illustrato il progetto di raddoppio, di cui però non ci sono ancora comunicazioni ufficiali. In municipio c’erano il sindaco Maria Teresa Francini e consiglieri di maggioranza e di minoranza. «Posso confermare che c’è stata questa riunione, ma per il momento preferisco non esprimermi – commenta il sindaco – Dico solamente che la progettata espansione dello stabilimento avverrà su terreni già di proprietà di Waste Italia: per il resto attendo l’ufficializzazione della procedura». Anche la minoranza, per bocca dell’ex sindaco Pietro Polini, afferma: «Per il momento non abbiamo elementi sufficienti a valutare la proposta della società». Dai dati diffusi due anni fa, in occasione della riapertura dell’impianto danneggiato da un vasto incendio nel 2007, si può ipotizzare che si arriverà a una superficie totale di circa 10mila metri quadrati. Oggi l’impianto può produrre più di 20 tonnellate l’ora di combustibile da rifiuto (cdr), materiale che viene venduto principalmente all’industria cementiera: in mancanza di dati certi, si può supporre che anche questa cifra sarà raddoppiata. «Preferiamo diffondere dati e numeri nei prossimi giorni, quando il progetto sarà ufficializzato», facevano sapere ieri dalla sede milanese di Waste Italia, guidata dall’amministratore delegato Giuseppe Maria Chirico. Per rimettere in piedi il sito produttivo per la selezione dei materiali di scarto da inviare al riciclo e la produzione di cdr erano stati investiti circa tre milioni di euro. «Puntiamo a generare un fatturato, per il primo anno di attività, pari a circa 2,3 milioni di euro – aveva spiegato Chirico nel 2010 – Waste Italia investe nei propri impianti per dotarli delle tecnologie in grado di sfruttare al meglio i materiali di scarto, ottenendo così due risultati: da una parte la valorizzazione economica di beni altrimenti alla fine del loro ciclo di vita, dall'altra parte il rispetto dell'ambiente».

Condividi

Organi Istituzionali

Revisione PTCP

 

Sicurezza Stradale

Ordinanze strade provinciali

Avviso per l’allestimento e la gestione del verde sulle rotatorie

Risarcimento danni per transito su strade provinciali

Risultati immagini per risarcimento danni cerchione

 

Trasporti eccezionali

 

PTCP Vigente

Ortofoto

Elezioni Provinciali 2018