turismoTurismo

Il territorio della provincia di Pavia è gradevole e accogliente. Ci sono tante cose belle e buone. Da vedere e da gustare. Le colline e il vino dell'OltrepòLe risaie della Lomellina. I castelli...

Leggi Tutto

turismoCultura

La cultura è identità, memoria, coesione di un territorio e insieme fattore di sviluppo. Meglio sarebbe parlare di culture e quindi di storie, luoghi e linguaggi. Che vanno preservati...

Leggi Tutto

solidarietàCoesione Sociale e Solidarietà

La Provincia di Pavia promuove la coesione sociale,  valorizzando e sostenendo le relazioni tra i membri della comunità provinciale, in un'ottica di...

Leggi Tutto

Lavoro FormazioneLavoro Formazione

Le attività produttive e il lavoro hanno bisogno di capitale umano preparato, che solo una formazione seria e continua può garantire. Ecco perché la Provincia ha deciso di investire...

Leggi Tutto

ambienteAmbiente
L'ambiente è, prima di tutto e più di tutto, una risorsa. Anzi è la risorsa. Ma è una risorsa complessa e delicata, sempre in difficile equilibrio, sempre ad un passo...

Leggi Tutto

lavori pubbliciLavori Pubblici

Le strade. E' questa la competenza "storica" della Provincia. Ma anche le scuole. Di cui curare la manutenzione ordinaria e straordinaria e adeguarne...

Leggi Tutto

europaEuropa ed Opportunità di Finanziamento agli Enti Locali

 Questa sezione del portale è dedicata ai Bandi Europei, alla progettazione...

Leggi Tutto

trasportiTrasporti e Mobilità

Il trasporto su strada è fortemente legato alla viabilità, che a sua volta chiama in causa la gestione del territorio e dunque la qualità dell'ambiente e della vita.

Leggi Tutto

Albo Pretorio Online

Amministrazione Trasparente

Consigliera provinciale di Parità

Consigliera provinciale di parità

Serizi Online

P.E.C.

Piattaforma Digitale pagoPA

URP

Siti Tematici

Utenti Collegati

Abbiamo 443 visitatori e nessun utente online

Neve, pullman fuori strada con le auto a passo d’uomo

12 febbraio - di Anna Ghezzi PAVIA Un pullman di linea della Pmt è uscito di strada tra Vivente, frazione di Vistarino e Calignano, frazione di Cura Carpignano, sulla strada provinciale: a bordo c’erano pochi passeggeri, secondo quello che è stato possibile ricostruire, e la strada è stata chiusa al traffico per qualche ora per permettere la rimozione del mezzo.

Due tamponamenti anche in città, in mattinata, uno in piazza Castello e uno in viale Golgi dove è rimasta ferita Elena Pistillo, 34 anni di Trivolzio. I feriti sono stati soccorsi dal 118 e trasportati al Pronto soccorso del San Matteo. La neve – si tratta della sesta nevicata dell’inverno, 15 centimetri l’accumulo alle 18 – ha mandato in tilt il traffico. Ieri mattina vertice in prefettura con Asm, Comune, forze dell’ordine, vigili del Fuoco e Protezione civile in presidio permanente da domenica notte. Nonostante tutto, per andare da Pavia a Zinasco ci voleva un’ora: tra un passaggio e l’altro della spazzatrice provinciale la neve ha fatto in tempo ad accumularsi. Bene le strade da Stradella a Pavia, da Certosa e San Genesio situazione peggiore.

«I nostri 2200 chilometri di strade sono percorribili – afferma l’assessore provinciale Maurizio Visponetti – con gomme da neve. Sull’incidente di Vivente occorre precisare che si tratta di una stradina secondaria, si poteva cercare un percorso alternativo». I 147 mezzi della provincia hanno dato la precedenza alle ex statali ma, dicono dagli uffici, sia le lame che le spargisale avevano mandato di percorrere tutta la provincia palmo a palmo. Qualche problema sulla tangenziale di Pavia, svincoli bianchi e scivolosi salvo che nel tratto dal bivio Vela al ponte della Becca pulito da Asm Pavia. «Per noi è fondamentale garantire la viabilità sulla tangenziale per evitare ingorghi in città – ha spiegato Gabriele Tedeschi dalla centrale operativa attiva 24 ore su 24 da domenica sera alle 20 –. Abbiamo iniziato con 100 tonnellate di sale su tutte le strade della città domenica sera dopo la mezzanotte, poi dalle 14.30 le lame sono andate sulla strada, divise equamente tra le sette zone della città e in nottata andrà in funzione il nuovo mezzo spalaneve».

Fatto sul modello di quelli utilizzati in montagna, un “aspira neve” per evitare di bloccare le auto parcheggiate con muri di neve schiacciata. Ieri sera in città sono entrati in azione gli spalatori: «Le scuole sono ancora chiuse – spiega il sindaco Alessandro Cattaneo – ma abbiamo deciso di tenere aperti centri anziani, disabili e asili, lì gli spalatori entreranno in servizio prima dell’alba per pulire, poi si passerà a ospedali, pensiline dei bus». Dentro ai cimiteri spalare è compito dei custodi, così come dentro l’ospedale, mentre Asm è responsabile degli ingressi. «Chiediamo ai cittadini di aiutarci – afferma Cattaneo – ognuno ha la responsabilità di pulire il pezzo di marciapiede su cui si affaccia la propria abitazione, negozio, azienda». Ma ieri erano pochissimi quelli che al’avevano fatto. Resta l’incognita dei tir: se resterà in vigore l’ordinanza prefettizia col divieto di circolazione, si fermeranno i camion dei rifiuti. «La differenziata va avanti – dicono da Asm – perché i mezzi sono più piccoli. Ma se il blocco dei tir prosegue potrebbe pregiudicare il servizio». E in previsione delle gelate di stasera la Provincia ha diramato un invito alla massima prudenza e «all’uso della macchina solo in casi strettamente necessari. La Provincia di Pavia sta impegnando tutti i suoi mezzi a disposizione, circa 150, nelle operazioni di rimozione della neve e nell’adozione di misure antighiaccio».

Condividi

Organi Istituzionali

Revisione PTCP

 

Sicurezza Stradale

Ordinanze strade provinciali

Avviso per l’allestimento e la gestione del verde sulle rotatorie

Risarcimento danni per transito su strade provinciali

Risultati immagini per risarcimento danni cerchione

 

Trasporti eccezionali

 

PTCP Vigente

Ortofoto

Elezioni Provinciali 2018