Convenzione Infratel Italia S.p.A. con i Comuni della Lombardia per lo sviluppo della Banda Ultra Larga

Dal sito di Regione Lombardia

Ultimo aggiornamento 08/06/2017

Il progetto regionale di implementazione di una rete ultra veloce prevede la copertura obbligatoria di 1476 comuni lombardi con un servizio a 100Mbps per la popolazione, per le imprese e per le sedi della Pubblica Amministrazione.

Altri 52 comuni, per lo più case sparse, aventi caratteristiche orografiche complesse e scarso bacino d'utenza, dove ricadono 700.000 unità immobiliari, saranno raggiunti da servizi aventi le seguenti performance:

100Mbps per 200.000 unità immobiliari;
30Mbps in tecnologia FWA* (Fixed Wireless Access) per 450.000 unità immobiliari.

*FWA è un servizio wireless fisso ad uso privato che offre una connessione internet a 30Mbps.

Le Fasi di attuazione del progetto sul territorio lombardo sono 4 e saranno avviate con cadenza semestrale. Pertanto i lavori relativi ai comuni ricadenti nella FASE 1, allegati in fondo alla pagina, inizieranno entro dicembre 2017; i lavori relativi ai comuni ricadenti nella FASE 2 saranno avviati entro giugno 2018 e così via.

Entro giugno 2017, inoltre, partiranno le opere per i primi 10 cantieri "pilota", allegati anch'essi a fondo pagina ("comuni pilota").

Ogni Fase di attuazione prevede uno sviluppo temporale attraverso 4 step.

Per la FASE 1 a partire dalla firma del contratto (prevista a giugno 2017), si avrà:

progettazione definitiva. FASE 1 entro il 15 agosto;
indizione di una Conferenza dei servizi per il rilascio delle autorizzazioni. FASE 1 intorno al 15 settembre;
progettazione esecutiva. FASE 1 entro il 15 novembre;
avvio lavori. FASE 1 a dicembre 2017.

​Trascorsi 60 giorni dalla firma del contratto l'aggiudicatario presenterà i progetti definitivi e, a seguito dell'approvazione di questi, potrà essere convocata Conferenza dei Servizi, prevista a metà settembre.

La buona riuscita del progetto, infatti, è legata soprattutto alle tempistiche di rilascio dei permessi per la posa della fibra ottica. Lo strumento della Conferenza dei Servizi, che interesserà tutti i soggetti coinvolti nel progetto, ovvero Comuni, Province, Anas, Soprintendenze, Ferrovie ecc, consentirà di acquisire entro 30 giorni tutte le autorizzazioni necessarie per dare avvio ai lavori.

Regione Lombardia indirà almeno una Conferenza dei servizi per ogni fase di attuazione.

I comuni ricadenti nelle fasi successive verranno pubblicati a conclusione della FASE 1.

Adesione al progetto

Per aderire al progetto il comune deve sottoscrivere la Convenzione con Infratel, società del Ministero dello Sviluppo Economico e stazione appaltante per la gara in Lombardia. La Convenzione non è impegnativa dal punto di vista economico per il Comune, ma comporta l'impegno da parte del Comune ad agevolare i lavori e a semplificare l'iter burocratico finalizzato al rilascio dei permessi.

La Convenzione deve essere compilata, ma non può essere modificata.

E' possibile sottoscrivere la convenzione singola (per singolo comune) o in forma aggregata (aggregazione di più comuni).

In caso di Convenzione tra singolo Comune ed Infratel Italia, si invita a:

compilare in ogni sua parte la Convenzione per quanto di competenza (inserendo negli spazi evidenziati le opportune informazioni); si raccomanda di scrivere per esteso il nome del comune con indicazione della provincia come segue: CORMANO (MILANO)
firmare il documento digitalmente;
rinominare il documento con il nome del proprio comune e provincia;
inviare il documento ai seguenti indirizzi PEC:

- Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. all'attenzione dell'Ing. Salvatore Lombardo

- Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. all'attenzione del dott. Armando De Crinito

In caso di Convenzione tra Comune capofila di una aggregazione ed Infratel Italia, si invita a:

compilare in ogni sua parte sia la "Convenzione comuni aggregati" inserendo negli spazi evidenziati le opportune informazioni, sia il "fac-simile Protocollo d'Intesa Comuni", quest'ultimo modificabile secondo le proprie preferenze; si raccomanda di scrivere per esteso il nome del comune con indicazione della provincia come segue: CORMANO (MILANO).
firmare entrambi i documenti in formato pdf digitalmente;
rinominare il documento "Convenzione comuni aggregati" con il nome del proprio comune e provincia.
CONVENZIONE INFRATEL_CAPOFILA_nome comune capofila_prov
Ad esempio il comune di CORMANO, in qualità di capofila di una aggregazione, procederà come segue:
CONVENZIONE INFRATEL_CAPOFILA_CORMANO_MI
rinominare il documento "Protocollo d'Intesa" con il nome del proprio comune e provincia, come segue:
PROTOCOLLO_ nome comune capofila_AGGREGATI
Ad esempio il comune di CORMANO, in qualità di capofila di una aggregazione, procederà come segue:
PROTOCOLLO_CORMANO_ AGGREGATI
inviare entrambi i documenti, in formato pdf e firmati digitalmente, ai seguenti indirizzi PEC:

- Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. all'attenzione dell'Ing. Salvatore Lombardo

- Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. all'attenzione del dott. Armando De Crinito.

Per ogni chiarimento è possibile scrivere all'indirizzo di posta elettronica

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o contattare i funzionari:

Francesca Fava 02 6765 4505

Mariateresa Russi 02 6765 7342