I prodotti biologici

 I prodotti biologici sono quelli ottenuti con i metodi dell'agricoltura biologica, cioè un sistema di produzione che consente di ottenere prodotti agricoli, sia di origine vegetale che animale, con metodi che tutelano la salute dell'uomo, l'ambiente ed il benessere degli animali, in base al Regolamento Comunitario 2092/91 integrato e modificato da numerosi regolamenti successivi. Dal 2009 entrerà in vigore il nuovo regolamento comunitario - Reg CE 834/2007 - che esplicita con maggiore chiarezza i principi e gli obiettivi dell'agricoltura biologica. Alcune novità verranno introdotte per semplificare la materia, ma il quadro di riferimento tecnico sarà sostanzialmente analogo.
I prodotti biologici, per essere commercializzati, devono essere certificati a garanzia del rispetto del regolamento comunitario da parte dell''azienda produttrice. Pertanto tutte le aziende che intendono produrre, trasformare ed etichettare, commercializzare ed importare prodotti biologici devono obbligatoriamente assoggettarsi ad un sistema di controllo da parte di un ente autorizzato.

Perché scegliere l'agricoltura biologica?

  • Perché rispetta l'ambiente
  • Perché conserva ed aumenta la fertilità del terreno
  • Perché tutela la biodiversità
  • Perché migliora la qualità dei prodotti agricoli
  • Perché garantisce agli agricoltori un ambiente di lavoro sicuro e adeguate gratificazioni economiche
  • Perché tutela la salute dei consumatori 

Cosa occorre fare in concreto

In data 16 dicembre è stata pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia la Delibera di Giunta Regionale n. 2665 relativa all’aggiornamento delle modalità di notifica degli operatori biologici e dell’elaborazione del relativo albo.

 Le novità principali sono:

  • La domanda dovrà essere presentata all’Amministrazione Provinciale dove ricade la sede legale o l’attività economica prevalente (prima solo la sede legale);
  • Il tempo a disposizione dell’l’Organismo di Controllo per l’emissione dell’attestato d’idoneità è pari a  90 giorni  dal ricevimento della notifica (prima solo per le notifiche di prima iscrizione);
  • un elenco dettagliato delle modifiche aziendali che determinano la necessità della notifica di variazione e la possibilità dell’ amministrazione provinciale di istruire negativamente le domande di variazioni non sostanziali;
  • la comunicazione effettuata da Regione Lombardia entro 20 giorni dalla chiusura dell’istruttoria dell’inserimento del beneficiario nell’elenco regionale degli operatori biologici.

 L’aggiornamento intende rendere più snelle le procedure amministrative regionali relative al sistema di controllo degli operatori biologici e agevolare la loro iscrizione in tempi utili nell’albo regionale.

 

A chi rivolgersi:

Irene Pansini      
0382/597774 • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

Allegati:
Scarica questo file (Speciale_mais_2011.pdf)Speciale Mais 2011[ ]5112 kB