forestazione periurbana

Progetto cintura verde

Il Settore Risorse Naturali della Divisione Ambiente della Provincia di Pavia, ha predisposto uno studio di fattibilità di una fascia boscata periurbana presso un nucleo abitato di piccole/medio dimensioni al fine di predisporre un modello di intervento da trasporre in realtà similari. Aiuto essenziale a tale studio è stato fornito dalla tesi di laurea "contributo dell'estimo alla valutazione ambientale strategica di piani e programmi- il caso studio della green belt di Lomello" di Salvatore Simone Sanzone (Relatori: Prof. Molina e Prof. Brusa, co-Relatori Dott. Chiarucci e Dott. Baratti).

La forestazione periurbana, in relazione al contesto di realizzazione, può assolve a molteplici finalità e funzioni  che vengono di seguito elencate:

  • protettive e idrogeologiche: captazione di C02 (azione di "sinking", come previsto dal Protocollo di Kyoto), difesa in genere dall'erosione superficiale e dal dilavamento dei terreni, regimazione delle acque superficiali, regimazione delle acque di falda, difesa dall'azione del vento, difesa dalle frane e dagli smottamenti, difesa dai rumori, funzione di fascia tampone tra la città e le aree agricole limitrofe, captazione di S02, di NOx e di O3, modificazione del microclima.
  • bionaturalistiche: produzione diretta e supporto alla sostanza organica, biodiversità, fitodepurazione.
  • sociali, turistico ricreative e sportive;
  • produttive: produzione legnosa (biomassa) a scopo energetico, produzioni secondarie;
  • paesaggistiche: creazione di ambienti diversificati e di rottura della monotonia esistente.

La scelta della sede ottimale per lo studio sperimentale di forestazione periurbana, denominata nello specifico "cintura verde", è caduta sull'abitato di Lomello, che presenta le seguenti caratteristiche:

  • dimensioni ideali per lo sviluppo di una forestazione periurbana;
  • favorevole geomorfologia del territorio (nucleo abitato ubicato in sommità di una unità geomorfologia definita in letteratura "dosso" e che si sviluppa altresì sull'orlo alto di terrazzo del torrente Agogna, presenza di risorgive e rete idrica ben sviluppata);
  • destinazione d'uso del territorio prevalentemente agricola con aree artigianali e industriali separate dal nucleo abitato residenziale;
  • alta valenza storica e, per questo, centro di interesse turistico;
  • sensibilità e propensione alla valorizzazione del proprio territorio manifestata dall'amministrazione comunale e dalla cittadinanza coinvolta.

Conclusasi positivamente la progettazione di fattibilità, si è ora passati alla verifica della possibilità di predisporre la progettazione esecutiva su di un primo lotto di "cintura verde". Tale progettazione, dovrebbe essere realizzata entro l'autunno 2007.