Autorizzazione integrata ambientale

L'Unione europea, con la direttiva IPPC, ha definito gli obblighi che le attività industriali e agricole ad elevato potenziale inquinante devono rispettare. Per questi impianti, individuati per soglie e tipologie produttive, è stata istituita una procedura di autorizzazione dove vengono fissate prescrizioni minime per ottenere elevati standard ambientali con l'utilizzo delle Migliori Tecniche Disponibili.
L'Autorizzazione Integrata Ambientale rappresenta sicuramente una novità nell'ambito della normativa ambientale in quanto:

  • il procedimento di AIA prende in esame l'impatto dei singoli impianti produttivi su tutte le matrici ambientali (acqua, aria, suolo) tenendo in considerazione il sito in cui gli impianti sono ubicati;
  • le ditte IPPC sono tenute ad applicare nei cicli produttivi e nella gestione dell'impianto le Migliori Tecniche Disponibili (MTD o BAT) sul mercato;
  • i soggetti interessati dovranno richiedere ad un unico Ente di riferimento una sola autorizzazione che raggruppa tutte quelle necessarie in campo ambientale, con conseguente semplificazione amministrativa;

In Regione Lombardia l'ente competente al rilascio dell'AIA è la Provincia.

Le ditte IPPC sono suddivise in industriali (laterifici, aziende farmaceutiche, alimentari, metallurgiche ecc.) e di trattamento rifiuti (termovalorizzatori, stoccaggi, impianti di depurazione); ad esse si aggiungono gli allevamenti avicoli e suinicoli di competenza del Settore Agricoltura.

Contatti

Unità Operativa Sviluppo Economico e Autorizzazioni Ambientali

Responsabile Ufficio 

Giuseppe Muliere 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

O382/597823  

3351355057

fax 0382/597800

Funzionario/tecnico competente

Michela Sgorbini       

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

0382/597769

Settore competente:

Programmazione Territoriale e Promozione del Territorio, della Comunità e della persona.

PEC:    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dirigente di Settore responsabile dell’assunzione dei provvedimenti finali:

Anna Betto

Segreteria: 0382/597579

Marzia Ghezzi

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gli uffici provinciali, previa richiesta di appuntamento, sono a disposizione per gli approfondimenti necessari.

 

 

Autorizzazione Integrata Ambientale - Applicazione del D.M. 272/2014: Procedura di verifica della sussistenza dell’obbligo di presentare la Relazione di Riferimento e modalità di redazione della Relazione di riferimento

In data 22/04/2016 è stata pubblicata la D.G.R. n. 5065 del 18/04/2016 n. 5065 BURL n. 16 - S.O. Avente ad oggetto "Autorizzazione integrata ambientale (A.I.A.) - Indirizzi per l’applicazione del D.M. n. 272 del 13.11.2014 “Decreto recante le modalità per la redazione della relazione di riferimento di cui all’articolo 5, comma 1, lettera V-Bis), del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152”. Con nota del 20/05/2016 la Regione ha rettificato alcuni contenuti della DGR 5065/2016.

Continua a leggere: Autorizzazione Integrata Ambientale - Applicazione del D.M. 272/2014: Procedura di verifica della...

Novità in materia di A.I.A. introdotte dal DLgs 46/2014 in vigore dall'11 aprile 2014.

In data 11 aprile 2014 è entrato in vigore il DECRETO LEGISLATIVO 4 marzo 2014, n. 46, (pubblicato in Gazzetta Ufficiale (GU n.72 del 27/03/2014 - Suppl. Ordinario n. 27)  in attuazione  della  direttiva 2010/75/UE relativa alle emissioni industriali (prevenzione e  riduzione  integrate dell'inquinamento). lL'Autorità Competente al rilascio delle AIA per le installazioni esistenti  "non già soggette ad AIA" è la Regione Lombardia.

Continua a leggere: Novità in materia di A.I.A. introdotte dal DLgs 46/2014 in vigore dall'11 aprile 2014.