ELENCO DELLE CANDIDATURE A PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE D’ESAME PER CONDUTTORE DI IMPIANTI TERMICI AI SENSI DEL DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA DIREZIONE GENERALE OCCUPAZIONE E POLITICHE DEL LAVORO N. 1861 DEL 7.03.2012

ELENCO DELLE CANDIDATURE A PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE D’ESAME PER CONDUTTORE DI IMPIANTI TERMICI AI SENSI DEL DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA DIREZIONE GENERALE OCCUPAZIONE E POLITICHE DEL LAVORO N. 1861 DEL 7.03.2012

Energia

Energia

La nostra vita quotidiana è costellata di esempi che evidenziano l'importanza dell'energia, ogni azione, anche la più ripetitiva e banale è intrinsecamente legata ad una trasformazione energetica. L'energia è il principale motore dello sviluppo, ma perché questo sia sostenibile è necessario puntare sull'efficienza energetica e su fonti alternative per limitarne l'impatto sull'ambiente e sul sistema climatico.
La Provincia di Pavia ha da tempo eletto a proprio obiettivo la sostenibilità considerandola come un'opportunità su cui puntare e in questo contesto è attiva nella sensibilizzazione dei cittadini verso comportamenti virtuosi volti al risparmio energetico e alla promozione delle fonti rinnovabili.

Negli ultimi 5 anni il panorama energetico del territorio provinciale è mutato radicalmente: la Provincia di Pavia, a seguito dell'entrata in esercizio di due centrali a ciclo combinato di grossa taglia, è passata da essere importatrice a esportatrice di energia elettrica.

Decisamente interessante è l'evoluzione dell'offerta elettrica da fonti rinnovabili: negli ultimi anni infatti, complice una crescente attenzione alle questioni energetico/ambientali, gli impianti presenti sul territorio si sono moltiplicati. Oggi l'attenzione maggiore è riposta nelle possibilità per la biomassa, in particolare biocombustibili derivanti da colture dedicate o da scarti dell'industria agroalimentare, di diventare una risorsa energetica per il territorio della provincia di Pavia come già avviene per i rifiuti urbani. Sul territorio sono previsti 4 impianti che producono energia elettrica da oli vegetali (circa 63 MWe) e 6 che utilizzano biogas o gas di sintesi pordotto da digestione anaerobica o gassificazione (circa 5 MWe).
In provincia i consumi di energia elettrica hanno raggiunto nel 2006 la quota di 3.420 GWh; l'industria rappresenta il 58%, il settore terziario il 21%, il settore domestico il 19% mentre l'agricoltura il 2%.
Valutando i consumi energetici complessivi (elettrici + termici) il settore più energivoro è decisamente il settore civile (circa il 31% del totale).

Contatti
Tel. 0382-597803 / 843
Fax 0382-597800
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.