Competenze della Provincia previste dalle L.R. 12/2005

Competenze della Provincia previste dalle L.R. 12/2005

L'importanza del ruolo della Provincia  e del PTCP si rifà agli stessi criteri generali che stanno alla base della legge regionale 12/2005.
Essi si possono riassumere nella:

  • responsabilizzazione dei diversi livelli di piano nei confronti delle scelte, in piena attuazione del principio di sussidarietà;
  • necessità di garantire coerenza programmatica e continuità tra gli obiettivi principali e i contenuti dei diversi piani (per esempio nei confronti delle infrastrutture, degli assetti idrogeologici, negli ambiti destinati all'agricoltura);
  • cooperazione interistituzionale con l'obiettivo di perseguire la concorrenza tra le competenze e non l'esclusività.

La nuova legge contrae alcune competenze del PTCP a suo tempo riconosciute ex lege 1/2000, e ne amplifica altri in alcuni settori come:

  • Valutazione di compatibilità al PTCP degli atti costituenti il Piano di Governo del territorio (già contenuto nella LR 1/2000 ma finalizzato alla verifica dei PRG) esclusivamente volta alla verifica della compatibilità di detto atto con il proprio piano territoriale di coordinamento (limitatamente ai contenuti prevalenti contenuti nel PTCP) entro centoventi giorni dal ricevimento della relativa documentazione, decorsi inutilmente i quali la valutazione si intende espressa favorevolmente;
  • La valutazione di compatibilità al PTCP è inoltre prevista anche per i Programmi Integrati di Intervento(P.I.I.) in variante agli strumenti urbanistici generali e per i progetti assunti con la procedura di cui all'art. 5 del D.P.R. 447/98 (SUAP);
  • Esercizio dei poteri sostitutivi nei casi previsti dalla legge a seguito dell'accertata inadempienza da parte dei comuni con la nomina di un commissario ad acta;
  • Esercizio dei poteri in materia di abusivismo edilizio.